Bilancio MotoGp: fuga Viñales, rimontone Dovizioso

Lo spagnolo della Yamaha è sempre più il favorito per il titolo 2017 di MotoGp. Marquez perde terreno e viene insidiato da Dovizioso, mentre Rossi arranca e perde contatto

Era il favorito in avvio di campionto e ha mantenuto la sua posizione in barba al carico di pressione che la prima stagione da “big” della MotoGp avrebbe portato con sé.

Maverick Viñales guida il listino scommesse per la vittoria del titolo 2017 con una quota di 1,75 figlia soprattutto della doppietta di apertura in Qatar e Argentina e del successo nel quinto Gp stagionale a Le Mans.

Dietro di lui, prova a tenere il ritmo Marc Marquez, che però fin qui ha vinto una sola volta sul suo circuito preferito di Austin e che gara dopo gara scivola sempre più lontano, nonostante a Barcellona sia riuscito a recuperargli 13 punti. Comunque poco per un pilota che aveva abituato tutti alle sue prepotenti fughe solitarie e che quest’anno sembra aver perso velocità e incisività, accontentandosi di correre troppo spesso da attore non protagonista.

Chi si è guadagnato invece alla grande le luci della ribalta è Andrea Dovizioso, l’unico insieme a Viñales ad aver messo il proprio timbro su più di una gara in questa stagione.

Il Dovi viene dalla doppietta Mugello-Montmelò, che gli ha permesso di salire a -7 dal primo posto in classifca, con una quota per il titolo di 6,00 che è a spanne cinque volte meno di quella che avremmo potuto osservare in listino scommesse a inizio stagione.

Per un italiano che sale, ce n’è uno che scende. Al periodo d’oro di Dovizioso fa da contraltare quello di appannamento di Valentino Rossi, partito con tre podi consecutivi e la testa della classifica mantenuta fra Austin e Jerez, ma con soli 27 punti e zero podi messi a referto nelle successive quattro gare (10° a Jerez, caduto a Le Mans, 4° al Mugello, 8° a Barcellona).

Il Dottore sale a quota 9,00 per il titolo e scende a -28 da Viñales, occupando la quinta posizione della classifica iridata. Con così tanti piloti racchiusi in una forbice così stretta c’è bisogno di cambiar marcia il prima possibile, possibilmente già dalla pista amica di Assen, per tornare sotto.

Se Pedrosa a 10,00 – e a -26 dalla testa del mondiale – conserva ancora qualche speranza, lo stesso non si può dire di Jorge Lorenzo, che con una quota di 67,00 ha detto virtualmente addio alla possibilità di centrare il suo sesto titolo in carriera alla prima stagione in Ducati.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora.

Scritto da

Milanese classe ’88. Dopo una carriera di tutto rispetto fra giardinetti, oratori e campionati giovanili, appende le scarpette al chiodo, trova il tempo per laurearsi e comincia a scrivere un po’ di tutto: musica, cinema e soprattutto sport, collaborando con diverse testate giornalistiche. Hobby nel tempo libero: libri, videogames, bicicletta & rock n' roll

bwin