A Napoli chi trova un Pipita trova un tesoro

A Napoli chi trova un Pipita trova un tesoro

Con i suoi gol e un rendimento da record (una rete ogni 90’) Gonzalo Higuaín fa sognare il capoluogo campano, che da venticinque anni aspetta di festeggiare di nuovo lo scudetto

Come tutti gli appassionati Disney ricorderanno perfettamente, nei tanti momenti di malinconia Zio Paperone ricorda con rimpianto i bei tempi del Klondike a caccia di pepite d’oro.

La propria pepita il Napoli ce l’ha già in casa: Gonzalo Higuain, il Pipita, 16 gol in 17 presenze in questo campionato con una media di una rete ogni 90’. Anche e soprattutto grazie a lui la squadra di Sarri ha chiuso il 2015 al secondo posto in classifica a un solo punto di distacco dall’Inter (senza contare la qualificazione a punteggio pieno ai sedicesimi di Europa, anche se lì, per ragioni di mero turnover, l’apporto dell’argentino è meno significativo).

Sedici gol segnati entro la fine dell’anno rappresentano un vero e propri record in questo triennio partenopeo per Higuain, che ha praticamente doppiato se stesso (a questo punto nelle due passate stagioni aveva segnato rispettivamente 7 e 9 reti) ed è a soli due gol dall’eguagliare le 18 marcature dello scorso campionato.

Un Pipita d'oro copia

E pensare che a maggio scorso il rapporto col Napoli e l’ambiente partenopeo sembrava ai minimi termini. E invece in estate è bastato un colloquio di qualche minuto con Sarri per cambiare l’esito di una storia il cui epilogo – dicasi divorzio – sembrava già scritto.

Letale sotto porta il Pipita lo è sempre stato, anche se mai a questi livelli. Quest’anno sta riuscendo a incarnare alla perfezione anche il ruolo di leader e trascinatore emotivo, mettendo da parte i troppi nervosismi controproducenti che negli ultimi due anni avevano finito per sporcarne le prestazioni, pesando anche su quelle dei compagni.

Il titolo di capocannoniere della Serie A 2015/16 a 1,20 sembra già in tasca (Kalinic a 11,00 è staccato di 6 gol), ma gli obiettivi “pesanti” sono altri: lo scudetto, a 2,25 e l’Europa League a 12,00.

X