Juventus, benvenuto Benatia. Ciao Rugani?

Juventus, benvenuto Benatia. Ciao Rugani?

L’ex difensore di Roma e Bayern Monaco è a Torino per le visite mediche. Il City sembra aver mollato la presa su Bonucci, ma a questo punto a lasciare la Juventus sarà quasi sicuramente Daniele Rugani

Cinque titolari sono troppi per tre soli posti disponibili.

Nel 3-5-2 di Allegri, i tre spot difensivi titolari sono saldamente nelle mani della BBC Bonucci-Barzagli-Chiellini. L’ingaggio di Mehdi Benatia, a Torino oggi per le visite mediche e per cui ormai manca solo l’ufficialità, puntella un reparto che è sì il più forte della Serie A ma in cui l’età media dei tre italiani dice 32 anni.

Campionato, Champions e prevenzione nei confronti di infortuni e squalifiche. La presenza di un ricambio lì dietro per la Juventus (favorita per la vittoria del prossimo Scudetto a 1,60 e a 13,00 per quella della Champions League 2016/17) è fondamentale.

Già, ma quel ruolo non doveva essere di Rugani?

Daniele Rugani, 21 presenze nella scorsa stagione con la Juventus, potrebbe essere "sacrificato" sul mercato dopo l'arrivo di Benatia
Daniele Rugani, 21 presenze nella scorsa stagione con la Juventus, potrebbe essere “sacrificato” sul mercato dopo l’arrivo di Benatia

Il difensore classe 1994 era stato designato come “delfino” del granitico trio difensivo bianconero, dopo le eccellenti 17 presenze dello scorso anno in campionato. L’arrivo di Benatia andrà però a levare spazio all’ex Empoli, che a questo punto potrebbe decidere di fare le valige per continuare la propria crescita.

Il difensore azzurro piace a parecchie squadre, Roma, Milan, Sassuolo e Napoli in primis per quel che riguarda il nostro campionato. Ma all’estero anche Villarreal, Arsenal e Everton sembrerebbero aver messo gli occhi su di lui.

Difficile pronosticare ora quale maglia vestirà Rugani nella prossima stagione. Quello che possiamo dire con una discreta sicurezza è che molto difficilmente sarà ancora quella della Juventus. Un addio che non dovrebbe pesare molto sulle sorti della Juventus, ma che potrebbe fare le fortune presenti e future di una diretta avversaria per il tricolore.

X