La soluzione per Prandelli? Si chiama Zaza

La soluzione per Prandelli? Si chiama Zaza

Il tecnico ha deciso: per risollevare il Valencia dalla profonda crisi di risultati serve un bomber. A gennaio potrebbe arrivare l’ex centravanti della Juventus, che ha deluso tutti al West Ham

Cesare Prandelli aveva una missione: ricondurre il Valencia nella parte di classifica che merita. Non era certo un compito facile, dopo un avvio di campionato tragico, che è seguito alle vicende tragi-comiche della scorsa stagione, quando la matricola Gary Neville si è seduta sulla panchina dei pipistrelli ottenendo risultati…scadenti.

Il tecnico italiano, già seguito un paio di anni fa, aveva le idee chiare: forse un po’ di meno a distanza di due mesi.

FC Internazionale Milano v AC Milan - Serie A

Si parlava di una piccola rivoluzione. Di obiettivi come Jovetic e Felipe Melo, di una rincorsa alle posizione della Champions League che sarebbe partita da subito. Il risultato, invece, è che il tecnico italiano vive uno dei momenti più duri della propria carriera.

Dopo una “super-sfuriata” in conferenza stampa, dove accusava i suoi di scarso impegno promettendo che chi non avrebbe dato il massimo sarebbe stato allontanato, Prandelli è volato a Singapore dal proprietario del club, Peter Lim: tra le ipotesi, le dimissioni.

Dopo un colloquio, alla fine, si è deciso di continuare insieme, anche se servono punti immediati per i pipistrelli, perché altrimenti lo spettro della retrocessione si farà sempre più grande. La situazione è delicata, e la squadra è spaccata. Le voci di mercato non si sono mai fermate, le decisioni importanti riguardano una rivoluzione totale a livello di rosa.

Il nome sul quale sembra puntare tutte le fiches Prandelli è quello di Simone Zaza. L’ex centravanti della Juventus, match-winner nello spareggio-scudetto contro il Napoli dello scorso anno, sta deludendo le aspettative a Londra, con la maglia del West Ham.

L’avventura inglese non è andata come si aspettava l’azzurro, e così l’attaccante lucano è pronto a tutto per raggiungere Cesare Prandelli a Valencia e misurarsi nella Liga. Anche a tagliarsi lo stipendio. L’ex ct lo vuole infatti con sé ma la dirigenza del club spagnolo nelle ultime ore aveva frenato, spaventata dai 3,5 milioni garantiti in questa stagione all’azzurro.

La mossa di Zaza potrebbe accelerare la trattativa (di nuovo cessione con la formula del prestito con diritto di riscatto che gli iberici non vorrebbero però obbligatorio) e insieme a lui potrebbe arrivare a Valencia dalla Juventus anche Hernanes.

 

X