Milik è sulla strada del ritorno

Se il professor Mariani darà l’ok, l’attaccante polacco potrà tornare ad allenarsi alla corte di Sarri. Per portare il Napoli a qualificarsi alla prossima Champions League

Domani a Villa Stuart il professor Mariani ha un appuntamento che i tifosi del Napoli aspettano con ansia. Ultimo controllo per Arkadiusz Milik, e se tutto andrà bene l’attaccante potrà tornare ad allenarsi con i compagni. La conferma l’ha data lo stesso dottore: “Se domani è tutto ok, torna in gruppo”.

“L’attaccante – ha spiegato – sarà sottoposto ad una valutazione funzionale: effettuerà una serie di test in palestra e sul campo. I test saranno di natura ortopedica. Naturalmente, sarà fatta anche una risonanza. Qualora i test dovessero dare risposte positive, Milik potrà rientrare nell’area tecnica. Spetterà poi all’allenatore, Maurizio Sarri, decidere se convocarlo o meno per le gare di campionato”.

Una super-notizia per il Napoli, che non può contare sul suo bomber da inizio ottobre ormai, dopo la rottura del crociato. Prima Gabbiadini, poi Mertens falso-nueve, poi l’acquisto di Pavoletti: ora, però, Sarri potrebbe avere a disposizione colui il quale è stato acquistato in estate per sostituire il Pipita Higuain.

E l’ex attaccante dell’Ajax ha mostrato subito che questa era la sua missione. Alla seconda di campionato una doppietta contro il Milan, poi una doppietta in Champions League contro la Dinamo Kiev in Ucraina; infine due gol in 10′ contro il Bologna, appena entrato nella ripresa al posto di Gabbiadini.

Gabbiadini sembra triste anche quest'anno

Gabbiadini sembra triste anche quest’anno

Il Napoli, nonostante la sua assenza, è riuscito a rimanere attaccato al treno delle primissime. Per lo Scudetto sembra difficile levare il trono alla Juventus (quota di 15/1 per il titolo), ma per l’arrivo tra le prime tre in campionato i partenopei ci sono eccome – bancati da bwin a 1.45 – e la capacità realizzativa di Arkadiusz potrebbe essere la ciliegina sul gioco di Maurizio Sarri.

Sulle spalle dell’attaccante 22enne di Tychy il peso non solo dell’attacco, ma di tutto il popolo napoletano. Milik proverà a parlare con i gol; questo gli chiede la piazza, questo gli chiedono il Napoli e Sarri, che diventi l’alfiere dell’attacco azzurro e possa tenere la squadra a lottare per le posizioni di vertice.

Scritto da

Nato a Milano e cresciuto a pane&pallone fin da bimbo, si è laureato in Lettere e Filosofia con una tesi sul "calcio spezzatino". Ha collaborato per anni in redazioni sportive online e cartacee, fino a sublimare la sua maniacale passione per il calcio e le scommesse unendosi alla banda di Bwin. In mezzo, un anno di migrazione in Sudamerica tra Argentina, Uruguay e Brasile: là dove nascono i veri talenti!

bwin