Arsenal: questo può essere l'anno giusto

Arsenal: questo può essere l’anno giusto

La squadra di Wenger, battendo il City nel monday night, è salita al 2° posto solitario, a -2 dal Leicester. I Gunners sembrano l’unica big in grado di contrastare il sorprendente ma solido dominio del Leicester

La vittoria nel monday night di Premier League dell’Arsenal sul City ha dato una bella scossa all’alta classifica del campionato inglese, con i Gunners rimasti gli unici a una partita di distanza dalla capolista Leicester, prima a +2 sulla squadra di Wenger.

Il 2-1 dell’Emirates, firmato Walcott-Giroud, è la conferma che mai come in questa stagione l’Arsenal può provare realmente a vincere il titolo. Con il Chelsea alle prese con la zona retrocessione, lo United in crisi perenne, City e Leicester (durerà fino alla fine?) sembrano le uniche reali rivali dei Gunners nella corsa al titolo, escludendo anche il Tottenham che, come il Man Utd è già lontano dalla vetta 9 punti.

L'esultanza di Giroud, capocannoniere dell'Arsenal con 10 gol
L’esultanza di Giroud, capocannoniere dell’Arsenal con 10 gol

La squadra londinese non vince un titolo dal 2004 (ben 11 anni), ma i tempi sembrano essere maturi. La formazione è solida, strutturata su alcuni capisaldi come Ozil e Sanchez, e Wenger è agli ultimi colpi della sua incredibile carriera su quella panchina, dove siede dal 1996. Il tecnico francese è riuscito finalmente a mettere insieme una squadra di ottimi giocatori senza nessun fuoriclasse (eccezion fatta forse per il solo Ozil), trovando in Giroud un uomo gol di riferimento (10 reti in campionato), in Ozil l’assoluto re degli assist del campionato (già 15 per il tedesco) e poi nei vari Sanchez, Walcott, Mertesacker, Ramsey un ottimo contorno. E’ riuscito persino a rivitalizzare Flamini, che quando lasciò il Milan sembrava fosse un giocatore finito. Senza dimenticare infine Cech, che difendendo la porta dell’Arsenal sta vivendo una seconda carriera dopo essere finito nel dimenticatoio al Chelsea.

Che sia l’anno buono? Considerato l’andamento del campionato inglese, che oltre al Leicester in testa, vede Crystal Palace e Watford al 6° e 7° posto, è possibile. La cosa più difficile ora è mantenere una certa continuità, cosa che eccetto il Leicester, quest’anno in Premier non ha avuto ancora nessuno.

X