Premier League: Tottenham immobile, e il titolo è a 9/1

Premier League: Tottenham immobile, e il titolo è a 9/1

La squadra di Pochettino è arrivata terza lo scorso anno e seconda questa stagione. L’acquisto migliore del mercato è la conferma di Kane. Ma basterà per il colpaccio?

Solitamente quando dici “Spurs” e “trionfo” nella stessa frase, pensi alla franchigia di basket americano di San Antonio, non certo alla squadra di Premier League. Ma forse qualcosa nell’aria sta cambiando, in quel di Haringey, dato che gli ultimi due anni hanno visto Kane e compagni arrivare terzi e secondi in campionato. Insomma, pronti per arrivare primi.

Il Tottenham Hotspur è quotato per la vittoria della Premier League a 9/1. Merito della “confusione sportiva” che in questo momento sta dominando il campionato inglese. Lo scorso anno il Leicester di Ranieri ha fatto il miracolo, in questa stagione è stato il Chelsea di Conte a spuntarla dopo una cavalcata trionfale; le “grandi” come l’Arsenal (quest’anno per la prima volta dopo 15 anni dietro ai cugini degli Spurs), il Man City e il Man Utd sembrano non pervenute.

E allora a White Hart Lane incrociano le dita, ma a distanza di più di cinquant’anni dall’ultima volta, gli Spurs sognano di tornare sul tetto d’Inghilterra.

Nonostante i due soli campionati inglesi messi in bacheca – l’ultimo nel 1960/61, stagione in cui arrivò addirittura il double con la vittoria della Coppa di Lega – il Tottenham può a buon diritto considerarsi una delle squadre “storiche” del campionato d’oltremanica: 24 trofei messi in bacheca in 134 anni di storia (il club fu fondato nel 1882 da alcuni studenti di grammatica della All Hallows Church, membri dell’Hotspur Cricket Club), l’ultimo nel 2007/08, con la vittoria della Capital One Cup contro il Chelsea.

Nell’ultima decade, tanti investimenti importanti ma poche vittorie, per un club che sembrava destinato ad accontentarsi del ruolo di eterna “piazzata”, dietro agli insuperabili colossi Chelsea, City, United e Arsenal.

Il gol decisivo di Danny Rose per il 2-1 contro lo Swansea nell'ultima partita di Premier

Adesso, però, la musica è diversa: la banda di Pochettino è la squadra più giovane (e più futuribile) tra le contender, ha chiuso con il miglior attacco, con il capocannoniere del torneo (Harry Kane) ed è pronta a dare battaglia nel prossimo campionato inglese. Le favorite Man City, Man Utd e Chelsea sono avvisate: per la Premier League c’è anche il Tottenham.

 

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora.

X