Lecce-Inter, il sogno Scudetto non può lasciare spazio ai sentimenti: Conte torna a casa per prendersi i tre punti

Lecce-Inter, il sogno Scudetto non può lasciare spazio ai sentimenti: Conte torna a casa per prendersi i tre punti

Quote del: 14/01/2020

Calcio d’inizio: domenica 19 gennaio 2020, ore 15:00

Stadio: Via del Mare, Lecce

Lecce-Inter vedrà il ritorno di Antonio Conte al Via del Mare, laddove ha avuto inizio la sua avventura nel mondo del calcio. Il tecnico dei nerazzurri non si abbandonerà ai sentimenti, dato che l’obiettivo della Beneamata è quello di vincere per non perdere terreno nei confronti della Juventus. Dotati di buone idee e un buon gioco, i salentini devono però mostrarsi concreti per inseguire una salvezza che rimane complicata.

Lecce-Inter, la presentazione

6 aprile 1986: nei minuti finali di Lecce-Pisa il tecnico dei salentini Eugenio Fascetti, uno che di giovani se ne intende, decide che è arrivato il momento del debutto in Serie A per un giovane talento del settore giovanile. A neanche 17 anni comincia così l’avventura nel calcio di Antonio Conte, che si consacrerà con la Juventus vincendo tutto e poi restituendole la grandezza perduta con Calciopoli da allenatore. Considerato al momento tra i migliori tecnici in circolazione, l’allenatore attualmente alla guida dell’Inter torna a Lecce, dove tutto è cominciato quasi 35 anni fa, e non può permettersi sentimentalismi.

Proprio così, perché nonostante il Lecce abbia un disperato bisogno di punti per allontanarsi dal quart’ultimo posto, l’Inter deve assolutamente reagire dopo l’ultima giornata: frenati dall’Atalanta, i nerazzurri hanno perso nuovamente la testa della classifica in favore della Juventus. Altri passi falsi non possono neanche essere contemplati, ecco perché Conte chiederà ai suoi una prestazione convincente e una vittoria netta, capace di restituire morale a una squadra che nello Scudetto ci crede ancora.

L’Inter rabbiosa e alla ricerca di punti e certezze non è certo il cliente migliore per il Lecce, che dopo aver colpito in positivo per la sua idea di gioco propositiva e per una serie di risultati inaspettati è piombato in un tunnel di 4 sconfitte consecutive, una sola vittoria nelle ultime 10 giornate in cui i salentini sono caduti numerose volte negli scontri diretti, ben comportandosi invece contro le big. Un paradosso che Liverani deve provare a risolvere ma che lascia acceso il lumicino della speranza contro Lukaku e compagni, anche se la sensazione è che Conte tornerà a casa con il solo obiettivo di prendersi i tre punti in palio.

I precedenti in Serie A

Sono 31 i precedenti in Serie A tra le due squadre. Ben 24 vittorie per l’Inter, 4 per il Lecce, appena 3 pareggi: il bilancio parla chiaro, la differenza di dimensioni e ambizioni tra nerazzurri e salentini ha sempre fatto la differenza, soprattutto negli anni ’90 in cui arrivarono una serie di risultati clamorosi in favore dei lombardi: 5-0 nel 1991 e nel 1998, 5-1 a Lecce nel 1997, 6-0 nel 1999. Il primo confronto risale al 1985, l’ultimo al Via del Mare (dove l’Inter ha ottenuto 9 vittorie e 3 pari in 15 precedenti) al 2012. All’andata non c’è stata storia, con i nerazzurri capaci di imporsi con un netto 4-0 firmato da Brozovic, Sensi, Lukaku e Candreva.

Lecce-Inter, le probabili formazioni

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Donati, Lucioni, Rossettini, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Tabanelli; Mancosu; Falco, Babacar.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Brozovic, Sensi, Asamoah; Lautaro Martinez, Lukaku.

Uno sguardo alle quote

Basta dare una rapida occhiata alle scommesse sulla Serie A per rendersi conto di come Lecce-Inter sia una delle gare meno aperte a livello di pronostico: i nerazzurri dovrebbe imporsi facilmente, come si evince dal segno 1 a quota 9.00, con X a 5.25 e 2 appena a 1.30. Capaci di battere la Fiorentina e di fermare sul pari Milan e Juventus, i salentini non sembrano comunque in grado di impensierire la Beneamata, che potrebbe imporsi in una gara con un bel numero di gol: la nostra scommessa consigliata è il segno 2 abbinato all’Over 2,5, quota 1.72.

Certo considerata la propensione offensiva di entrambe le squadre si potrebbe anche azzardare una vittoria dell’Inter, quasi scontata, abbinata addirittura all’Over 3,5: un rischio che però porta l’eventuale vittoria a quota 2.60 volte la somma investita. Un altro modo per mantenere la quota interessante, 1.87, è puntare sui nerazzurri in vantaggio già prima dell’intervallo e poi vincitori con Parziale/Finale 2/2.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora

X