Milan, quanto vali davvero? Con la Fiorentina subito un big match per dimostrarlo

Milan, quanto vali davvero? Con la Fiorentina subito un big match per dimostrarlo

Al Franchi di Firenze la squadra di Mihajlovic subito costretta a una prova impegnativa coi viola di Paulo Sousa. E intanto una clamorosa voce di mercato dà Balotelli vicinissimo ai rossoneri, ma sarà un bene?

Squadra che vince non si cambia. E dunque ecco che Sinisa Mihajlovic contro la Fiorentina riproporrà per intero l’undici titolare che tanto bene ha fatto lunedì scorso in Coppa Italia nella vittoria per 2-0 contro il Perugia a San Siro.

Con la Viola, confermato il giovanissimo duo centrale in difesa Romagnoli-Ely, linea a tre centrocampo Bertolacci-De Jong-Bonaventura, con Honda dietro Bacca e Luiz Adriano.

Nei precampionati non esaltanti delle nostre big, il Milan è stata, insieme alla Fiorentina, la squadra che ha forse convinto di più: a parte qualche passo falso nei test internazionali, è contro le dirette avversarie di Serie A che i rossoneri hanno fatto vedere le cose migliori, battendo due volte l’Inter, una volta il Sassuolo e regalando sprazzi di bel calcio contro il Perugia in Coppa Italia.

Rapidità, identità di gioco ritrovata e cattiveria agonistica hanno evidentemente soddisfatto il presidente Berlusconi, convintosi ad aprire nuovamente il portafogli per regalare un’altra pedina a centrocampo come Soriano al suo allenatore (anche se per ora le parti, stando alle parole di Galliani restano “distanti”), mentre le ultimissime voci di mercato danno Mario Balotelli a un passo dal clamoroso ritorno in rossonero.

AC Milan v US Sassuolo Calcio - Serie A
Mario Balotelli presto potrebbe tornare di nuovo a vestire rossonero…

I tifosi milanisti già si spaccano in due fazioni: il ritorno di Super Mario farà bene alla squadra di Mihajlovic? Una cosa è certa, qualora l’attaccante del Liverpool dovesse fare un clamoroso ritorno verso Milano, questo chiuderebbe definitivamente le porte all’arrivo di Ibrahimovic.

Tornado invece al ruolino di marcia del precampionato, ancora meglio del Milan ha fatto la Fiorentina: 9 partite e 7 vittorie, fra le quali spiccano le due contro Chelsea e Barcellona. Paulo Sousa ha dimostrato presto di essere altezza del compito affidatogli, riprendendo il discorso lì dove lo aveva lasciato il suo predecessore Montella.

Ecco perché la sfida fra viola e rossoneri si preannuncia come la più equilibrata ed entusiasmante in calendario del weekend: nonostante le prodezze agostane di Bacca e Luiz Adriano i bookies credono poco a un successo del Milan, bancato addirittura 3,40 contro il 2,20 della Fiorentina e il 3,10 del pareggio.

Statistiche contraddittorie nell’avvicinamento alla partita: perché se è vero che la Fiorentina è il club che ha subito più gol nella prima giornata di Serie A – ben 99, e infatti un gol del Milan oggi è bancato 1,35 – va anche ricordato come la Viola, abbia vinto le ultime tre volte che ha esordito al Franchi, dove non perde alla prima giornata dal 3-2 contro l’Inter nel 2006. Da lì in avanti 4 vittorie e 2 pareggi.

FBL-ENG-ITA-CHELSEA-FIORENTINA-FRIENDLY
Babacar dopo un contrasto con Moses nella sfida di precampionato fra Fiorentina e Chelsea

L’ultima volta che il Milan esordì in trasferta, due stagioni fa contro il Verona, cadde 2-1 contro l’Hellas e interruppe una serie positiva lontano da San Siro alla prima giornata che durava dal 1983 (10 vittorie e 4 pareggi).

Nel marzo scorso i rossoneri cedettero 2-1 al Franchi (reti di Destro, Rodriguez e Joaquin) e videro interrompersi un’altra serie fortunata: a Firenze infatti il Diavolo era reduce da cinque vittorie e tre pareggi negli ultimi otto precedenti.

Candidati a iscrivere il proprio nome nel tabelloni marcatori ci sono tre giocatori gigliati ai primi posti, ovvero Rossi (2,50), Kalinic (2,60) e Babacar (2,90), anche se solo quest’ultimo dovrebbe partire nell’undici titolare.

Per gli ospiti, i maggiori indiziati a bucare la rete difesa da Tatarusanu sono, manco a dirlo, Bacca e Luiz Adriano, bancati a 3,00, a con una quota pronta a trasformarsi a 7,00 qualora fosse uno di loro due a sbloccare per primo l’incontro.

X