Serie A: vincono tutte, la resa dei conti si avvicina

Serie A: vincono tutte, la resa dei conti si avvicina

Le prime 6 della classifica fanno 3 punti, tra 2 giornate la grande sfida Juve-Napoli potrebbe modificare la situazione di classifica attuale. Intanto gli azzurri comandano a +2 sulla Signora, la Viola resta ancorata al 3° posto, l’Inter ritrova la vittoria mentre dietro Roma e Milan sognano la rimonta

Turno interlocutorio questo 23esimo di Serie A, almeno per quanto riguarda le distanze tra le prime in classifica. Le prime 6 infatti hanno vinto tutte, più o meno convincendo. Ha vinto il Napoli, 0-2 a Roma con la Lazio, infilando la 7° vittoria consecutiva e confermandosi al comando con due punti di vantaggio sulla Juventus.

Signora che invece ha faticato di più: per battere il Genoa c’è voluto uno spunto di Cuadrado per avere la meglio, ma va altresì detto che la difesa bianconera non ha mai corso grossi pericoli. Ancora un weekend “di passaggio” e poi sarà finalmente big match tra bianconeri e azzurri, dal quale si evincerà che tipo di campionato dovremo attenderci da lì alla fine.

Vince la Fiorentina, salvata da un gol dell’ultimo arrivato Mauro Zarate in casa contro un volenteroso Carpi. La Viola può così mantenere il proprio terzo posto, nonostante il pubblico di Firenze non abbia gradito molto il calciomercato svolto dalla società in questa sessione di mercato.

Appena arrivato a Firenze, già una rete decisiva per Zarate
Appena arrivato a Firenze, già una rete decisiva per Zarate

Appena dietro riprende quota l’Inter, che con il “solito” 1-0 ritrova una vittoria che mancava da 5 partite (6 gennaio scorso) e con essa il gol del suo tanto criticato bomber Mauro Icardi, arrivato intanto a 9 in campionato e a 50 in Serie A (a 23 anni… come si fa a criticarlo così aspramente?).

Successo anche per la Roma, che batte il Sassuolo e resta ancorata all’ultimo posto valido per andare in Europa e sta scoprendo i nuovi arrivati El Shaarawy e Perotti, risultati decisivi nella trasferta emiliana.

Infine il Milan, che dopo il successo convincente nel derby continua la propria striscia positiva battendo il Palermo a domicilio 2-0 ancora grazie ai gol dei suoi attaccanti: Bacca e Niang, grazie ai quali Mihajlovic sembra ora aver trovato l’assetto giusto in campo. Con il 4-4-2 infatti la squadra sembra funzionare meglio rispetto ai moduli usati in precedenza e gli stessi uomini utilizzati, quelli che erano in campo anche nel derby, sono quelli che danno le maggiori garanzie al tecnico rossonero.

X