Chievo-Cosenza: scaligeri a caccia di punti Playoff, calabresi con l’acqua alla gola

Chievo-Cosenza: scaligeri a caccia di punti Playoff, calabresi con l’acqua alla gola

Il posticipo della 28° giornata di Serie B è Chievo-Cosenza, partita che mette in palio molto più dei canonici 3 punti. I padroni di casa sono ancora attaccati al trenino dei Playoff, occupando il 9° posto a -2 dall’ultima posizione che garantisce l’accesso alla post-season, mentre gli ospiti non hanno altro risultato se non la vittoria per cercare di ricucire il gap di 6 punti che li separa dalla Cremonese e giocarsi così la permanenza nella serie cadetta attraverso i Playout. Fischio d’inizio lunedì 9 marzo alle 21: si giocherà naturalmente a porte chiuse, per le misure intraprese dal governo Conte a causa del diffondersi del coronavirus.

Quote del: 08/03/2020

Calcio d’inizio: lunedì 9 marzo, ore 21

Stadio: Bentegodi, Verona

Pillon contro Aglietti: ci risiamo

Nel posticipo del Bentegodi, l’allenatore del Cosenza Giuseppe ‘Bepi’ Pillon ritrova da avversario la squadra che gli ha fatto assaggiare la Serie A e addirittura l’Europa. Era la stagione 2005/2006 quando il tecnico, dopo la promozione nella massima serie ottenuta a Treviso l’anno precedente, si insediò sulla panchina dei clivensi, conducendoli fino al 7° posto in Serie A, che voleva dire Coppa Uefa. Quello però fu il famoso anno di Calciopoli, e tra penalizzazioni e retrocessioni illustri, il Chievo scalò al 4° posto e partecipò ai preliminari di Champions League, dove fu eliminato dal Levski Sofia.

Ma quelli erano altri tempi per Pillon, che dopo l’esonero a stagione in corso non riuscì più a riassaporare il gusto della massima serie italiana, salvo una breve parentesi di 4 gare alla Reggina nel 2008/2009 , continuando la sua carriera tra Lega Pro e Serie B. Dove da febbraio è subentrato a Braglia sulla panchina del Cosenza, ottenendo 4 punti nelle prime 4 partite. Dopo l’esordio vincente a Livorno, però, sono arrivate 2 sconfitte e 1 pareggio, che fanno della gara di Verona probabilmente l’ultimo treno per evitare la retrocessione diretta.

Il Chievo di Alfredo Aglietti, però, non può permettersi di regalare nulla agli avversari. I clivensi sono in piena corsa per i Playoff, anche se nelle ultime due uscite hanno incamerato soltanto 1 punto, dopo 2 successi consecutivi. La classifica di Serie B, nelle zone alte, è piuttosto corta e bastano un paio di risultati positivi o negativi per ritrovarsi improvvisamente o molto in alto o molto in basso. Tra l’altro, anche Aglietti è subentrato da poco, addirittura da meno tempo del collega Pillon, essendosi insediato sulla panchina dei veneti soltanto una settimana fa.

Curiosamente, i due si erano affrontati in una gara decisiva anche l’anno scorso, quando il Pescara di Pillon e il Verona (sponda Hellas) di Aglietti si ritrovarono faccia a faccia nella semifinale dei Playoff. Ad avere la meglio, come sappiamo, furono i veneti: 0-0 all’andata, 1-0 con gol di Di Carmine al ritorno ed Hellas promossa in Serie A, risultato che però non è servito ad Aglietti per mantenere il suo posto in panchina.

Chievo-Cosenza: le probabili formazioni

Chievo (4-3-3): Semper; Renzetti, Cesar, Leverbe, Dickmann; Segre, Obi, Esposito; Giaccherini, Djordjevic, Meggiorini

Cosenza (3-5-2): Perina; Sciaudone, Idda, Schiavi; D’Orazio, Machach, Monaco, Bruccini, Casasola; Kanoute, Carretta

Eccoci alle quote

Quote decisamente alte per Chievo-Cosenza, su tutti e tre i segni. La vittoria dei padroni di casa ha una quota di 3.10.

X