Lazio-Siviglia, biancocelesti in piena emergenza: senza Immobile e Milinkovic-Savic serve un'impresa

Lazio-Siviglia, biancocelesti in piena emergenza: senza Immobile e Milinkovic-Savic serve un’impresa

Calcio d’inizio: giovedì 14 febbraio, ore 18:55

Stadio: Olimpico, Roma

Lazio-Siviglia, la presentazione

Tra i match dei sedicesimi di finale in Europa League, Lazio-Siviglia è certo uno dei più blasonati ed equilibrati.

Gli andalusi detengono il record di Europa League vinte (compresa la precedente denominazione di Coppa Uefa), con 5 trofei. I biancorossi sono anche riusciti a vincerne ben tre edizioni in fila, dal 2013-14 al 2015-16.

La Lazio ha superato, senza particolari patemi, la prima fase della competizione. I biancocelesti, però, si accostano a questo match inedito (Lazio e Siviglia non si sono mai affrontate in match ufficiali) con due assenze decisamente pesanti: Sergej Milinkovic-Savic e Ciro Immobile non potranno essere della partita, per via di due guai muscolari che li hanno afflitti ultimamente. Inzaghi dovrebbe affidarsi a Caicedo in avanti, mentre a centrocampo il posto di SMS dovrebbe venire preso da Badelj.

Si tratta di una sfida difficile per la squadra italiana, c0ntro una società abituata ad appuntamenti importanti, soprattutto in questa competizione. Il Siviglia abbonda di ex “italiani”, dall’ex milanista Andrè Silva al difensore Kjaer, passando per il centrocampista Banega e il trequartista Vazquez. Al timone c’è Pablo Machìn, alla prima esperienza in una società di questa importanza.

La partita va interpretata nell’ottica dei 180 minuti, poiché tra una settimana si replicherà al “Ramón Sánchez-Pizjuán”.

Lazio-Siviglia, uno sguardo alle quote

Quote equilibratissime, quelle proposte dai bookmaker per questa partita. La Lazio è leggermente favorita a 2.35, contro il 2.90 del Siviglia e il 3.35 del pareggio.

Uno degli imperativi categorici per Inzaghi sarà quello di non subire gol, ma è più facile a dirsi che a farsi: con 11 reti incassate la Lazio è risultata tra le peggiori difese, nella prima fase della Europa League. Per caratteristiche delle squadre e momento di forma, la scommessa che sembra più conveniente di tutte è l’under 2.5 gol, a 1.72.

Un rebus intricato come questo potrebbe anche prestarsi alla scommessa del parziale/finale. Un possibile svolgimento è infatti quello di un match bloccato a lungo e magari risolto da un episodio nella seconda parte del match. Per questo l’X/1 a 5.75 piace particolarmente.

Infine, un occhio sul no a “entrambe le squadre segnano”. Soprattutto in caso di partita tatticamente bloccata, a 1.91 è ipotesi da non scartare affatto.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora

X