Liverpool-Flamengo, rivincita dopo 38 anni per i Reds?

Liverpool-Flamengo, rivincita dopo 38 anni per i Reds?

Calcio d’inizio: 21 dicembre 2019

Stadio: Stadio Internazionale Khalifa, Doha (Qatar)

Pur con qualche patema di troppo, la finale per l’assegnazione del Mondiale per Club sarà quella che tutti si attendevano: Liverpool-Flamengo. I Reds hanno infatti dovuto faticare le proverbiali sette camicie, per avere ragione dei ruvidi messicani del Monterrey. Solo un gol di Firmino in “Zona Cesarini”, ha permesso a Klopp e i suoi di inseguire il sogno di vedere il Liverpool in cima al mondo per la prima volta nella sua storia. Dall’altra parte ci sono i brasiliani del Flamengo, altro club storico del calcio mondiale che torna a concorrere per un trofeo di grandissima importanza dopo molto tempo.

Fifa World Club Cup, un po’ di storia

Prima di addentrarci nell’analisi della finale Liverpool-Flamengo, però, andiamo a dare un’occhiata alla storia di questa manifestazione, che nel tempo ha cambiato più volte nome e sede di gioco. Come al solito, ci aiutiamo con una delle nostre imperdibili infografiche!

Klopp può (ri)fare la storia dei Reds

Si è detto spesso che il tecnico tedesco ha come principale missione di riportare il titolo nazionale a Liverpool dopo ben 30 anni. Il digiuno più lungo  (in campionato) nella storia del club è sulla buona strada per venire interrotto, visto il largo vantaggio che i Reds hanno in Premier League. Dove però Klopp può davvero fare la storia del club è proprio qui in Qatar, sabato prossimo. L’ex Borussia Dortmund può riuscire dove Bob Paisley, Joe Fagan e Rafa Benitez fallirono. Con quella vinta nel giugno scorso, infatti, il Liverpool può vantare ben 6 Coppe Campioni/Champions League, ma nelle 5 precedenti occasioni l’avventura nel Mondiale per Club (già Coppa Intercontinentale) si concluse senza titolo.

Come detto, il Liverpool di quest’anno sembra una squadra perfetta. Tuttavia, la semifinale col Monterrey ha lanciato qualche allarme che Klopp non mancherà certo di cogliere. Squadra svagata e un po’ deconcentrata: per superare un avversario tosto come il Flamengo servirà ben altro.

Il Flamengo di nuovo in pista, 38 anni dopo

Dall’altra parte ci sarà un’altra squadra iconica del calcio mondiale. Il club carioca manca da questo appuntamento addirittura dal 1981, quando sconfisse in finale… il Liverpool. Si tratta dunque di una sorta di rivincita, per la squadra inglese. A quel tempo, la squadra del leggendario Bob Paisley sbattè contro quello che si può forse definire come il più forte Flamengo di sempre: Zico era la stella, in mezzo ai vari Junior, Leandro, Mozer,  Andrade e Nunes, che segnò una doppietta nel severo 3-0 finale.

Stavolta i rossoneri ci riprovano con una squadra qualitativa ma anche molto europea. Nella formazione allenata da Jorge Jesus giocano infatti vecchie conoscenze del calcio del Vecchio Continente come l’ex Bayern Rafinha, l’ex Atletico Madrid Filipe Luis, l’ex Roma e Fiorentina Gerson e poi Gabigol, stellina brasiliana tornata in patria per rilanciarsi dopo l’evanescente esperienza interista. Ora l’inter si frega le mani, perché il ragazzo ha deciso la Copa Libertadores e, a maggior ragione in caso di grandi prestazioni qui in Qatar, può diventare una uomo-mercato molto appetibile.

Liverpool-Flamengo, uno sguardo alle quote

Liverpool-Flamengo sarà dunque la riedizione della finale di Intercontinentale del 1981. Stavolta le quote dicono che il Liverpool è nettamente favorito a 1.57, contro il 4.75 del Flamengo e sempre 4.75 riservato al pareggio. Gli inglesi sono squadra irresistibile se riescono a decidere il ritmo della gara, e devastante negli spazi. Il rossoneri non hanno avuto difficoltà a contenere gli ambiziosi sauditi dell’Al Hilal, liquidati per 3-1.

Potremmo assistere a un match più tattico e bloccato di quanto ci si possa aspettare, trattandosi di Klopp da un lato e di una squadra brasiliana dall’altro. Tuttavia è proprio questo, il canovaccio che ci convince di più. In questo senso va detto che la quota del pareggio al termine dei 90 regolamentari è davvero ottima, ma anche la X a fine primo tempo è pagata in maniera interessante: 2.55.

Alla fine la maggiore qualità dei Reds dovrebbe comunque riuscire a venire fuori, quindi il secondo consiglio è sul parziale finale X/1, dato a 4.75. Infine, sempre seguendo quella ipotesi di possibile svolgimento del match, piace anche l’under 2.5 gol a 2.25.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora

X