Portsmouth-Arsenal, Arteta chiede ai Gunners di dimostrare il loro vero valore: la FA Cup è un obiettivo vero

Portsmouth-Arsenal, Arteta chiede ai Gunners di dimostrare il loro vero valore: la FA Cup è un obiettivo vero

Portsmouth-Arsenal rappresenta per i Gunners l’occasione di reagire dopo la rocambolesca eliminazione patita in Europa League contro l’Olympiakos. La FA Cup è un obiettivo concreto, sia per il suo prestigio che per un posto nelle coppe europee al momento tutt’altro che scontato nella prossima stagione. Ma il Portsmouth è in forma e vuole giocarsela.

Quote del: 01/03/2020

Calcio d’inizio: lunedì 2 marzo 2020, ore 20:45

Stadio: Fratton Park, Portsmouth

Portsmouth-Arsenal, la presentazione

Ci sarà pure un motivo per cui, nonostante la continua evoluzione del calcio moderno che ha portato la Premier League a essere il campionato più ricco, seguito e trendy al mondo, la FA Cup continua ad esercitare un fascino del tutto particolare tra gli appassionati inglesi e di tutto il mondo. Sarà perché anche quest’anno ha coinvolto la bellezza di oltre 700 formazioni di ogni livello possibile, oppure perché parliamo del più antico trofeo calcistico ancora oggi esistente, nato nel 1871 quasi in contemporanea con il football stesso. 138 edizioni più tardi siamo passati dai 2mila spettatori del Kennington Oval ai 90mila di Wembley, eppure il trofeo è sempre lì, in attesa di un nuovo possessore.

Nostalgie ed emozioni a parte, c’è anche un motivo più pratico per cui l’Arsenal punta a vincere la FA Cup: primatisti di vittorie nell’albo d’oro della competizione, i Gunners inseguono un successo che possa riabilitare una stagione partita con il piede sbagliato e che Mikel Arteta, arrivato a dicembre al posto di Emery, non è riuscito a raddrizzare in corsa. Nonostante le idee del tecnico spagnolo e una rosa di buona qualità, infatti, i Gunners non hanno smesso di essere incostanti in Premier e hanno dovuto salutare l’Europa League già ai 16esimi di finale, dopo una clamorosa sconfitta casalinga contro i greci dell’Olympiakos.

Arteta indica la strada

Un disastro che ha fatto finire sul banco degli imputati proprio Arteta, sotto contratto fino al 2023 ma che per molti non è l’uomo giusto per risollevare una grande ormai da tempo in crisi. Come il Manchester United, con cui per anni ha lottato per il titolo e che dopo la fine del lungo regno di Sir Alex Ferguson non è riuscito a restare al top, anche l’Arsenal sembra faticare a scrollarsi di dosso il passato rappresentato da Arsene Wenger: i Gunners non solo non sono riusciti a compiere l’atteso salto di qualità che avrebbe potuto portarli a lottare per il titolo, ma si sono addirittura allontanati dalla vetta.

Reagire è fondamentale ed è fondamentale farlo adesso, e in questo senso la gara con il Portsmouth, scivolato nel giro di pochi anni in terza serie a causa di gravi problemi economici, sembra l’ideale. In realtà la trasferta al Fratton Park nasconde non poche insidie, perché i padroni di casa sono in forma smagliante e scenderanno in campo con la serenità di chi non ha niente da perdere: il pronostico è a favore degli ospiti, ovviamente, ma se c’è una cosa che la lunga storia della FA Cup insegna e che in questo torneo può davvero succedere di tutto.

Le probabili formazioni

Portsmouth (4-2-3-1): Bass; Bolton, Burgess, Raggett, Brown; Naylor, McGeehan; Williams, Cannon, Curtis; Seddon.

Arsenal (4-2-3-1): Martinez; Maitland-Niles, Pablo Marí, Papastathopoulos, Saka; Torreira, Xhaka; Nelson, Willock, Martinelli; Aubameyang.

Portsmouth-Arsenal, uno sguardo alle quote

Nelle 1.87 – considerando che Arteta schiererà alcune seconde linee – è una giocata da prendere in considerazione.

X