Serie A, quanto è dura la lotta per non retrocedere

Neopromosse a parte, ci sono almeno 9 squadre in odore di zone basse della classifica: praticamente mezza Serie A convive con l’incubo della retrocessione

In linea di massima, quando ci si presenta ai blocchi di partenza di un nuovo campionato, almeno due delle tre neopromosse sono le prime indiziate per fare il cosiddetto “ascensore”: ridiscendere in Serie B dopo un solo anno di A.

Anche il 2017/18 non fa eccezione: Spal e Benevento – rispettivamente prima classificata dell’ultimo campionato cadetto e squadra vincitrice dei playoff – erano a metà agosto le due con la quota retrocessione più bassa. Il Verona, terza neopromossa, è di poco fuori dal non invidiabile podio delle più quotate al ritorno in B solo perché di mezzo ci si è messo il Crotone (che secondo noi peraltro così male non sta).

Davanti a queste, ci sono altre quattro-cinque squadre che potrebbero trovarsi nella poco piacevole situazione di muoversi fra le sabbie mobili nella prossima stagione.

Diamo un’occhiata a come si presenta il listino bwin per la corsa salvezza.

Benevento @1,55
I tifosi delle Streghe non ce ne vogliano, ma la squadra campana è la più accreditata all’immediato ritorno fra i cadetti. Cosa potrebbe cambiare le carte in tavola? Il fattore Vigorito: entusiasmo, calore e nulla da perdere. Occhio alla quota salvezza, che dice 2,30. Nonostante gli zero punti in classifica le prime due di sempre dei campani in Serie A sono state incoraggianti.

Crotone @1,80
Snobbato dai bookies bwin, il Crotone – un punto in classifica nelle prime due giornate – scivola anche sotto la Spal al penultimo posto nella griglia della Serie A passando da una quota salvezza di 2,00 all’attuale di 1,80. È giusto mettere i calabresi così in basso nonostante il grande finale dello scorso campionato? Falcinelli è tornato al Sassuolo, ma la squadra di Nicola ha dimostrato di avere nello Scida il proprio uomo in più. Se non perde la bussola e non smarrisce il carattere che le ha permesso l’incredibile rincorsa della scorsa primavera, il Crotone potrebbe addirittura pensare a un campionato ben lontano dagli ultimi tre posti. La quota salvezza, per vostra informazione, è di 1,90.

Spal @1,90
Guadagna una posizione la Spal, grazie ai 4 punti nelle prime due giornate figlie del prezioso pareggio all’Olimpico contro la Lazio e della vittoria casalinga contro l’Udinese. Paloschi e Borriello, possono fare la differenza fra la salvezza e la retrocessione. Il buon avvio di stagione non deve distrarre e pensare di essere già sulla buona strada: il campionato è lungo e non ammette distrazioni.

Verona @2,30
La terza neopromossa si “salva” dagli ultimi tre posti grazie soprattutto alla solidità di una proprietà più ricca di quelle delle dirette concorrenti e di un organico sulla carta nettamente superiore a quello di chi correrà per salvarsi. Basta questo per pensare a un campionato tranquillo? Come insegna la disfatta di due anni fa, il Verona avrà bisogno di dare tutto fin da subito, onde evitare false partenze che potrebbero complicarle la vita. Con un punto in classifica c’è poco da star sereni, anche perché la quota retrocessione è passata nel frattempo da 2,60 a 2,30.

Cagliari @3,00
Una garanzia in casa, un disastro in trasferta. Al Cagliari basterà mantenere lo standard al Sant’Elia dello scorso campionato per dormire sonni tranquilli. Peccato che – causa lavori al nuovo impianto – i sardi abbiano giocato le prime due in trasferta contro avversarie dall’altissimo coefficiente di difficoltà come Juventus e Milan. Risultato? 0 punti, 5 gol subiti e uno fatto. Ma il carattere e il gioco messi in mostra a San Siro sono incoraggianti.

Udinese @4,50
Crollo verticale dell’Udinese che entra nella nostra speciale graduatoria dopo le sconfitte contro Chievo (al Friuli) e Spal (a Ferrara): in entrambi i casi la squadra di Delneri partiva favorita dalle quote e in entrambi i casi ha fallito miseramente l’obiettivo di fare punti. Un pessimo inizio che non preannuncia nulla di buono per i nerazzurri, che già l’anno scorso vissero lunghi tratti del campionato nelle zone più basse della classifica prima di essere risvegliati dal loro attuale tecnico. La magia di Delneri è già finita?

Bologna @5,50
Il Bologna degli ultimi anni non brilla per frizzantezza, ma perlomeno ha il merito di aver sempre chiuso al riparo dalle zone più calde della classifica. L’organico non è da ultime tre, e Donadoni è un allenatore capace di gestire al meglio anche i momenti di down. Salvo clamorosi imprevisti, la Serie B rimarrà lontana. I 4 punti nelle prime due partite (pareggio col Torino e vittoria a Benevento) sono una buona iniezione di fiducia e la quota retrocessione passa da 4,00 a 5,50.

Chievo @5,50
La formula magica che ha permesso al Chievo di raggiungere salvezze tranquille nelle ultime stagioni non cambia. I veneti sono soliti partire forte e arrivare a metà stagione a distanza di sicurezza dagli ultimi tre posti per potersi permettere di gestire senza patemi la seconda parte della stagione. Andrà così anche quest’anno? In linea di massima verrebbe da dire di sì. Anche perché la sconfitta di misura contro la Lazio e il successo nella prima giornata a Udine rendono il bicchiere di Maran mezzo pieno.

Genoa @8,50
Salvatosi dall’incubo della retrocessione nella scorsa stagione sudando molto più delle proverbiali sette camicie, il Genoa è atteso da un 2017/18 nel segno della rivalsa. La carica di Marassi, la determinazione di Juric e un organico che vale almeno la metà della classifica. Ecco l’opzione che dovrebbe tenere il Grifone ben lontano dagli ultimi tre posti. Per adesso la classifica conta solo un punticino, ma la quota retrocessione è passata da 7,50 a 8,50: un buon segnale.

Sampdoria @12,00
Sulla carta, la Sampdoria non ha nulla a che spartire con le squadre che dovranno lottare per non retrocedere. Ma gli ultimi campionati hanno spesso dimostrato come anche le “big” fra le piccole possano rischiare grosso in stagioni in cui non ne va una per il verso giusto. I blucerchiati hanno già vissuto l’incubo di un’incredibile retrocessione contro pronostico nella stessa stagione in cui giocarono ad agosto i preliminari di Champions. L’estate 2017 è stata turbolenta, monopolizzata dal caso Schick: quanto avrà influenzato l’ambiente il tira e molla di mercato del ceco? Per il momento poco o niente: i blucerchiati viaggiano a punteggio pieno grazie alle vittorie contro Benevento e Fiorentina (entrambe per 2-1) e la quota retrocessione è passata da 8,50 a 12,00. Meglio di così non si poteva iniziare.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora.

Scritto da

Milanese classe ’88. Dopo una carriera di tutto rispetto fra giardinetti, oratori e campionati giovanili, appende le scarpette al chiodo, trova il tempo per laurearsi e comincia a scrivere un po’ di tutto: musica, cinema e soprattutto sport, collaborando con diverse testate giornalistiche. Hobby nel tempo libero: libri, videogames, bicicletta & rock n' roll

bwin