Hamilton senza rivali, a Spa un altro passo verso il terzo titolo iridato?

Hamilton senza rivali, a Spa un altro passo verso il terzo titolo iridato?

Il pilota britannico della Mercedes partirà dalla pole position del Gran Premio del Belgio davanti al compagno di squadra Rosberg. Male le Ferrari, con Vettel 9° e Raikkonen 14°, ma penalizzato di altre due posizioni per un intervento al cambio

Chi fermerà Lewis Hamilton? Il pilota britannico della Mercedes ha dominato le qualifiche del Gran Premio del Belgio di Spa conquistato la decima pole della stagione su undici gare (con la scuderia tedesca che con la prima posizione in griglia di Rosberg a Barcellona si è fin qui guadagnata un vero e proprio en plein in tal senso).

Male le Ferrari, con Vettel in nona posizione (ma partirà 8° per la penalizzazione inflitta a Grosjean) e Raikkonen in sedicesima, dopo essere scalato di due ulteriori a causa di un intervento al cambio.

F1 Grand Prix of Belgium - Qualifying
Il ferrarista Sebastian Vettel partirà dall’ottava casella della griglia di partenza

 

Se il pilota tedesco del Cavallino prova a consolarsi guardando al buon passo gara e promettendo una gara in rimonta, Hamilton non nasconde le buone sensazioni legate al circuito belga:

“Ho trovato un ottimo bilanciamento, mi sento molto veloce e devo ringraziare la squadra per il grande lavoro che fa sempre sulla vettura. L’obiettivo era la pole ed è stato centrato, mi sento davvero molto fortissimo”

Mastica amaro invece il compagno di squadra Rosberg, che si ritrova ancora una volta alle spalle di Lewis:

“È stata una qualifica deludente, ho perso qualcosa, ma Lewis è stato troppo veloce: ha trovato qualcosa che io non avevo in tasca. Pazienza. Ora vediamo come va con la partenza: la mia speranza è lì, spero di avere delle buone opportunità. Le gomme? Non abbiamo davvero capito il problema. Speriamo che tutto funzioni bene”

Come ovvia conseguenza del weekend di qualifiche, l’inglese è il netto favorito per la vittoria finale con una quota di 1,45/1. Segue Rosberg a 3,50, con gli altri piloti staccati di un abisso, da Bottas a 12,00 a Vettel e Ricciardo addirittura a 23,00.

Poca trippa per gatti insomma. Così come poco margine sembra esserci per la vittoria del Mondiale, com Hamilton primo a 202 punti, a 21 lunghezze da Rosberg a 181 e lanciatissimo verso la conquista della terza iride.

X