Tennis, Murray a caccia del tredicesimo Master 1000

Tennis, Murray a caccia del tredicesimo Master 1000

Il campione scozzese proverà a vincere il torneo di Cincinnati per la terza volta, dopo i successi del 2008 e del 2011. Avversario in finale Marin Cilic, che non batte Murray dal 2014

E’ un Andy Murray pigliatutto, soprattutto in quest’ultimo periodo: Wimbledon, i Giochi Olimpici di Rio ed ora la finale a Cincinnati, Master 1000 che lo scozzese ha già vinto nel 2008 e nel 2011. Il numero 2 al mondo ha raggiunto l’ultimo atto del torneo senza cedere nemmeno un set, pur mostrando qualche acciacco fisico: sarà ovviamente lui il grande favorito, in caso di vittoria metterà in bacheca il suo tredicesimo Master 1000 (quest’anno ha già vinto il torneo di Roma).

Il 2016 di Murray è incredibile, considerando anche le finali agli Australian Open e al Roland Garros: a 29 anni, il britannico si sta producendo in uno sforzo incredibile per provare a raggiungere in classifica Novak Djokovic, numero 1 Atp con oltre 6000 punti di margine. Ricordiamo che Murray, dei cosiddetti fab four (oltre a Djokovic, Rafael Nadal e Roger Federer) è l’unico a non essere mai stato il numero 1 mondiale.

Generated by IJG JPEG Library
Marin Cilic: per battere Murray dovrà servire alla perfezione

Vincere a Cincinnati gli darebbe una grossa spinta in avanti, Marin Cilic permettendo: perché sarà proprio il croato il suo avversario in finale. Le statistiche, però, ci offrono un quadro chiaro della situazione: Cilic, che in carriera non ha mai vinto un Master 1000 e che in questo 2016 non ha ancora alzato un trofeo, non batte Murray dal torneo di Rotterdam del 2014 e, in generale, è sotto 11-2 nei precedenti (l’ultimo pochi mesi fa al Queen’s, sull’erba).

Il campione degli Us Open 2014, che in semifinale ha dovuto lottare per superare Grigor Dimitrov, dovrà tirare fuori la prestazione perfetta per imporsi: sicuramente avrà un grande bisogno del servizio, la sua arma migliore. Ma per battere Murray ci vorrà molto di più e infatti anche i numeri parlano chiaro: scozzese favoritissimo (@1.22 la quota), mentre un successo di Cilic (bancato @3.75) farebbe incassare allo scommettitore più ardito parecchi soldini.

Appuntamento alle 22 di oggi, per seguire la finale.

X