Milano-Torino: l'Olimpia per blindare il primo posto, l'Auxilium per salvare la stagione

Milano-Torino: l’Olimpia per blindare il primo posto, l’Auxilium per salvare la stagione

Palla a due: domenica 3 marzo, ore 19:05

Sede: Mediolanum Forum, Assago, Milano

Milano-Torino, la presentazione

La ventesima giornata di Lega A Basket propone un testa-coda che è anche un classico della pallacanestro italiana: Milano-Torino.

In teoria sarebbe uno scontro impari come altri testa-coda, ma quella tra Olimpia (sponsorizzata A|X Armani Exchange) e l’Auxilium (griffata FIAT) non è mai una partita come le altre. La posta in palio c’è per entrambe, anche se conta molto di più per gli ospiti. La Fiat naviga infatti ancora al penultimo posto, ad appena una vittoria dalle ultime due Pesaro e Reggio Emilia. Comunque vada da un punto di vista amministrativo (vedi eventuali fallimenti o vendite di titoli sportivi), una squadra come Torino non può permettersi l’onta di una nuova retrocessione, dopo la discesa iniziata nel 1993, proseguita con il fallimento, quindi con la rinascita e il ritorno in A nel 2015 e infine con la prima Coppa Italia nella sua storia, conquistata lo scorso anno.

Tuttavia quella del Forum di Assago non è proprio l’occasione migliore per dare continuità alla bella vittoria centrata contro Sassari. Milano è reduce da una boccata d’ossigeno in Eurolega, competizione che da qui al matematico (si spera) raggiungimento dei playoff è normale abbia la priorità sul campionato.

D’altra parte l’Olimpia è prima con 3 vittoria di vantaggio su Venezia, ma proprio per questo potrebbe chiudere ogni discorso relativo al primo posto alla fine della regular season. L’Umana è infatti impegnata nella difficile trasferta di Bologna contro la Virtus, che potrà avvalersi del nuovo acquisto Mario Chalmers. Un’occasione propizia, da parte di Milano, per allungare ulteriormente sui rivali campioni d’Italia in carica.

Milano-Torino, uno sguardo alle quote

L’andata era terminata 93-71 per l’Olimpia, un +22 in trasferta che la dice lunga sulla differenza dei valori in campo. Inoltre da allora Milano si è ulteriormente rinforzata, con l’arrivo di Nunnally e il ritorno dall’infortunio di Nedovic. Certo non ci sarà Gudaitis, dominante all’andata con 25 punti e 8 rimbalzi, ma il roster di Milano può certo sopportare l’assenza del lituano, contro una rivale come Torino.

Il testa a testa dice 1.06 per Milano e 8.25 per Torino. Qualora ce ne fosse stato bisogno, le quote chiariscono meglio la differenza dei valori tra le due squadre. Meglio rivolgersi ad altre tipologie di scommesse, come quella con handicap: Milano con -11.5 punti di handicap paga 1.65 ed è una quota che piace, non solo perché è esattamente metà del distacco dato dall’Olimpia all’Auxilium nel match di andata. Piace perché un vantaggio di almeno 12 punti è assolutamente nelle corde dell’Armani.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora

X