Inter-Brescia: nerazzurri a caccia del secondo posto

Inter-Brescia: nerazzurri a caccia del secondo posto

Inter-Brescia è una delle sei partite di Serie A, valevoli per la 29° giornata, che si giocano mercoledì 1 luglio. I nerazzurri sono reduci dal sofferto successo in rimonta sul campo del Parma, mentre il Brescia ha guadagnato un altro punto (2-2 col Genoa) e ha agganciato la Spal a quota 18 punti. Se i ragazzi di Conte hanno 8 punti da recuperare alla Juventus, quelli di Lopez ne hanno altrettanti da recuperare alla Sampdoria, per uscire dalla zona retrocessione. Un’impresa quasi impossibile, anche perché il tempo scorre e la trasferta di San Siro non è sicuramente tra le più comode.

Quote del: 29/06/2020

Calcio d’inizio: mercoledì 1 luglio, ore 19:30

Stadio: Meazza di San Siro, Milano

Sogni di una notte di inizio estate

È passata poco più di una settimana dall’inizio ufficiale dell’estate, ma è già tempo di sognare. Sia Inter sia Brescia hanno un sogno che difficilmente, però, si potrà realizzare: vincere lo scudetto per i nerazzurri, salvarsi per i biancoblu. Curiosamente, tra la realtà e il sogno ci sono sempre 8 punti, che sono tanti se pensiamo che al termine del campionato mancano dieci partite, ma neppure troppi ragionando sul fatto che in palio ce ne sono ancora ben 30. Certo, pensare che la Juventus capolista conceda così tanto e che due tra Sampdoria, Genoa e Lecce smettano completamente di fare punti è utopistico, ma il bello dell’estate è proprio questo: alla fine, sognare non costa nulla.

Filosoferie a parte, l’Inter ha ripreso la sua marcia con 2 vittorie e 1 pareggio dalla ripresa e nelle ultime 5 gare giocate contro il Brescia non ha mai perso (3 vittorie e 2 pareggi). L’andata finì 1-2, grazie ai gol di Lukaku e Martinez e all’ininfluente autogol di Skriniar. Mister Antonio Conte dovrà fare i conti con la seconda giornata di squalifica di Skriniar, e dovrebbe riproporre nuovamente Godin nella linea difensiva a 3 con De Vrij e Bastoni, impensabili eroi di Parma.

A centrocampo, da verificare le condizioni di Brozovic, che potrebbe riprendere il suo posto e rispedire il timido Gagliardini in panchina. Avanti con il 3-4-1-2, con Barella confermato in mezzo e il duo Candreva-Young sulle fasce. Fiducia ad Eriksen nel ruolo di rifinitore, anche se il danese non ha brillato a Parma, dimostrando di fare fatica a reggere i ritmi forsennati di questo periodo. Davanti, impensabile scalzare la coppia Lukaku-Martinez.

Il Brescia invece viene da due pareggi consecutivi, che di questi tempi hanno il sapore del classico brodino caldo. Come dire, meglio 2 punti di 0, anche se sono serviti soltanto per acciuffare la Spal. Per fortuna di Diego Lopez, Lecce e Sampdoria hanno continuato a perdere, e anche il Genoa ha fatto 1 solo punto nelle ultime due gare. Semprini e Papetti confermati in difesa (Chancellor e Cistana ancora ai box), con Tonali – oggetto del desiderio nerazzurro – in cabina di regia, affiancato da Bjarnason e Dessena. Zmrhal più di Romulo a supporto di Torregrossa e Donnarumma, con Balotelli sempre più ai margini del progetto.

Serie A, la classifica dopo 28 giornate

  1. Juventus 69
  2. Lazio 65
  3. Inter 61
  4. Atalanta 57
  5. Roma 48
  6. Napoli 45
  7. Milan 42
  8. Parma 39
  9. Verona 39
  10. Cagliari 38
  11. Bologna 37
  12. Sassuolo 34
  13. Fiorentina 31
  14. Torino 31
  15. Udinese 28
  16. Genoa 26
  17. Sampdoria 26
  18. Lecce 25
  19. Brescia 18
  20. Spal 18

 

Inter-Brescia: probabili formazioni

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Bastoni, De Vrij, Godin; Young, Brozovic, Barella, Candreva; Eriksen; Martinez, Lukaku

Brescia (4-3-1-2): Joronen, Sabelli, Papetti, Mateju, Semprini; Bjarnason, Tonali, Dessena; Zmrhal; Donnarumma, Torregrossa

Inter-Brescia: quote, scommesse, pronostico

Pochi dubbi sulla grande favorita per la vittoria, come si evince dalle 3,30.

Quote Inter-Brescia

X