Champions League 2021-22 trofeo

Chi vincerà la Champions League 2021-2022? Sarà Liverpool-Real Madrid per la terza volta! Reds favoriti, ma la Casa Blanca è indistruttibile

Chi vincerà la Champions League 2021-22? Ormai la risposta si è ridotta a due contendenti: Liverpool o Real Madrid. Per la terza volta nella storia, la massima competizione europea si deciderà con questo duello: un record, perché mai nessun’altra finale, né in Europa né in Sudamerica, si era disputata per tre volte con gli stessi avversari. Il Liverpool ci arriva da favorito, anche perché effettivamente lo era sin dall’inizio del torneo, insieme a City, PSG e Bayern Monaco. Il Real Madrid, invece, è quasi una sorpresa, anche se chi ci ha seguito in questi mesi sa quanto abbiamo sempre creduto nel senso della Casa Blanca per la Champions League. I Reds vinsero la prima edizione di questa finale, nel 1981, mentre ai galacticos andò la seconda, nel 2018. Il prossimo 28 maggio, a Parigi, il terzo capitolo.

CREA LA TUA MULTIPLA
CON BET IDEA

Champions League 2021-2022: la fase a eliminazione diretta

La Champions League 2021-2022 è entrata nel vivo con la fase a eliminazione diretta che culminerà nella finale del 28 maggio a Parigi (San Pietroburgo era la location d’origine ma è stata estromessa in via sanzionatoria per l’attacco della Russia all’Ucraina). Come ormai da consuetudine gli ottavi di finale sono stati spalmati nell’arco di 30 giorni tra gare di andata e ritorno, in modo da permettere ai tabelloni di Europa League e, da quest’anno, anche di Conference League di allinearsi ai quarti nelle stesse date rispetto a quello della competizione regina. La Champions, infatti, a inizio aprile vivrà un’autentica maratona con una sola settimana di intervallo tra l’andata e il ritorno sia per i quarti che per le semifinali. Una discriminante da tenere in considerazione nella valutazione delle squadre favorite per il successo finale, alla luce anche degli incastri con i rispettivi campionati e dei playoff verso Qatar 2022. Tante partite, tanta scelta: e in caso di dubbi, abbiamo preparato una guida apposita per orientarci nella scelta delle partite su cui scommettere.

Chi vincerà la Champions League 2021-22? Attenzione al Real Madrid

Ci soffermiamo nell’analizzare le variazioni delle quote sulla Champions League delle contendenti al trono della massima competizione europea. Erano rimaste in quattro: Manchester City, Liverpool, Real Madrid e Villarreal. Le prime due erano indicate sin dall’inizio come massime protagoniste di questa Champions League e non hanno tradito le attese. Anzi, il loro duello sta appassionando anche in Premier League e in FA Cup, ed era giusto e naturale considerarle come le principali candidate al trono del Chelsea.

A proposito del Chelsea: alle spalle di questo duo spunta il Real Madrid, che ha appunto eliminato il Chelsea al termine di una doppia sfida da cardiopalma. Partita senza i favori del pronostico, con una squadra ritenuta vecchia e non più competitiva da almeno un paio d’anni, i blancos hanno saputo far virtù di questo limite. Non sono più una squadra dominante, ma nelle partite che contano hanno esperienza, conoscenza e cinismo da vendere. E un fenomeno come Karim Benzema, forse il giocatore più sottovalutato del decennio. Sua la tripletta con cui il Real Madrid ha spazzato via i sogni del PSG, sua la tripletta con cui è stato affossato il Chelsea campione d’Europa a Stamford Bridge. E suo il gol nei supplementari con cui ha spento i sogni di rimonta degli inglesi, passati sul 3-0 prima che Modric inventasse l’assist dell’anno per Rodrygo e per i supplementari. E contro il Manchester City c’è stato un altro miracolo. Nessuno può commettere l’errore di sottostimare il cuore merengue.

Quote vincente Champions League 2021/22

 

Quote Liverpool vincente Champions League @1,95

Con qualche brivido di troppo, il Liverpool si è guadagnato l’accesso alla decima finale di Champions League della sua gloriosa storia. Dopo aver superato per 2-0 il Villarreal ad Anfield, i Reds si sono trovati sotto di due reti dopo il primo tempo in terra spagnola. In quel momento si è vista l’anima della grande squadra, capace di andare in rete per tre volte, ribaltare il risultato e staccare il biglietto per Parigi. Va detto che il cammino della squadra di Klopp non è stato di quelli particolarmente impervi: Inter agli ottavi (e anche qui passaggio del turno con brivido), Benfica ai quarti e Villarreal in semifinale. Decisamente più lastricato di pericoli quello del Real Madrid. Ma ciò non toglie che i Reds, per quanto fatto vedere in tutta la stagione – e non solo, visto che sono alla terza finale in cinque anni – meritino ampiamente di entrare da favoriti all’atto conclusivo.

Quote Real Madrid vincente Champions League @3,60

Chi ha paura del Real Madrid? Avessimo avanzato la domanda a settembre, in pochi avrebbero risposto di sì. E comprensibilmente: la Casa Blanca sembrava a pezzi, in difficoltà economica, con una rosa vecchia e logora, sbertucciata politicamente da UEFA e “nuovi ricchi”. E anche l’essersi affidata a un vecchio saggio come Ancelotti, non certo in rampa di lancio negli ultimi anni, sembrava un segno del declino. E invece, mai fidarsi delle merengues. E, come diceva Tomjanovich, mai sottovalutare il cuore di un campione. Come Kroos, come Modric e come soprattutto Karim The Dream Benzema, la cui tripletta ha spazzato via i sogni di gloria del PSG. E poi si è ripetuto, in casa del Chelsea, nientemeno i campioni d’Europa in carica: altra tripletta, altra palla rubata al portiere, altro 3-1 per i blancos. E, infine, ha definitivamente spento i sogni di rimonta Blues al Bernabeu, schiacciando di testa il pallone del 2-3 nel primo supplementare. Finita? Macché: doppietta al City all’Etihad, con tanto di rigore a cucchiaio dopo averne sbagliati due contro l’Osasuna in Liga. E al ritorno un altro rigore, decisivo, per il 3-1 ai supplementari. Ma il miracolo c’era già stato, con la doppietta tra il 90′ e il ’91 di Rodrygo, con il quale i blancos avevano incredibilmente tirato giù dal pullman i giocatori del City, spettacolare e imperdonabilmente sciupone. In finale ci va il Real Madrid, ci va Ancelotti – primo allenatore della storia a vincere i cinque campionati più importanti d’Europa, primo allenatore della storia a raggiungere cinque finali di Champions League. E ora punta a un altro record: primo allenatore della storia a salire per quattro volte sul trono d’Europa.

CHAMPIONS LEAGUE 2021-22
TUTTE LE QUOTE

Crediti immagine: Getty Images

X