Atalanta-Lazio, finale per il trofeo ma non solo: biancocelesti col brivido europeo

Atalanta-Lazio, finale per il trofeo ma non solo: biancocelesti col brivido europeo

Calcio d’inizio: mercoledì 15 maggio, ore 20:45

Stadio: Olimpico, Roma

Atalanta-Lazio, la presentazione

Atalanta-Lazio è l’attesa finale di Coppa Italia, a breve distanza dallo scontro di campionato che ha visto i nerazzurri vittoriosi in rimonta.

La carta recente non sembra lasciare spazio ad altri favoriti se non i ragazzi di Gasperini, davvero eccezionali nel match dell’Olimpico dove hanno prima recuperato l’iniziale svantaggio firmato da Parolo, poi letteralmente dominato gli avversari a domicilio.

Tuttavia, a bilanciare almeno parzialmente il 3-1 inflitto dall’Atalanta alla Lazio in campionato, c’è un 6-1: è il computo delle Coppe Italia vinte, che vede i biancocelesti con una tradizione nettamente migliore. In queste competizioni conta la qualità dell’organico ma anche l’abitudine, se non a vincere, almeno a giocare certe partite particolarmente importanti. In questo senso la Lazio vanta 8 finali, 6 delle quali vinte, contro le 3 finali (1 vittoria) dell’Atalanta. Quest’ultimo trionfo è datato 1962-63.

Tuttavia le statistiche sono fatte anche per venire smentite, anche se a favore dei biancocelesti potrebbe esserci il recupero di Sergej Milinkovic-Savic. Il top player serbo si è infortunato a una caviglia nel match con il Milan e la sua è una lotta contro il tempo, per cercare di esserci il 15 maggio. Ovviamente se si giocasse oggi lui non sarebbe disponibile, ma per la finale trapela un certo ottimismo. Nel caso ce la facesse, scalerebbe in panchina un Parolo comunque positivo. Tuttavia non è da escludere una compresenza dei due, magari rinunciando a Luis Alberto che quest’anno ha globalmente deluso e nelle ultime uscite non ha fatto nulla per invertire la rotta. Scontato il recupero di Radu e il susseguente avvicendamento di Wallace.

L’Atalanta invece ha recuperato Ilicic, seppure non nelle migliori condizioni, Per la finale, però, lo sloveno dovrebbe avere recuperato in pieno. Soliti dubbi sulle fasce per Gasperini, ma oggi come oggi sembra leggermente favorito Castagne su Gosens.

La partita avrà inevitabilmente un peso sui piazzamenti per le prossime coppe europee. È noto che il vincitore della Coppa Italia acquisisce il diritto di partecipare alla prossima Europa League, ma contrariamente a quanto accadeva in precedenza questo diritto non passa alla finalista perdente se l’altra squadra ha già maturato questo diritto in campionato. Sembra proprio una casistica molto probabile, visto che al momento l’Atalanta è addirittura in corsa per la Champions League mentre la Lazio è oggi ottava e fuori da tutto. Dunque solo vincendo la Coppa Italia la Lazio sarebbe certa del posto nella prossima Europa League. Nel caso invece in cui ad alzare la Coppa Italia sia l’Atalanta, il posto verrebbe occupato dalla settima classificata in campionato: ciò potrebbe interessare la stessa Lazio ma anche Milan, Torino e Roma.

Atalanta-Lazio, le probabili formazioni

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Palomino, Mancini, Djimsiti; Hateboer, Freuler, de Roon, Castagne; Ilicic, Gomez; Zapata

Lazio (3-5-2): Strakosha; Radu, Acerbi, Bastos; Romulo, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile

Atalanta-Lazio, uno sguardo alle quote

Il match si presenta ovviamente equilibratissimo, ma i bookmaker danno una leggera preferenza alla Lazio fondamentalmente per due fattori: il fatto che si giochi all’Olimpico e la maggiore abitudine a questo tipo. Così la vittoria dei capitolini si trova a 2.50, l’Atalanta a 2.80 mentre il pareggio paga 3.20.

Tuttavia, almeno uno di questi fattori fa letteralmente il solletico all’Atalanta. La Dea giocherà di fatto fuori casa, ma questo appare tutto tranne che uno svantaggio. Infatti nessuno, nei principali campionati europei, ha segnato in trasferta quanto l’Atalanta: 40 gol! E non si parla di numeri “datati”, poiché una dimostrazione è arrivata appena ieri: 1-3 in rimonta proprio contro i laziali, buttati letteralmente e matematicamente fuori dalla lotta per la Champions League.

Per questa ragione, ma anche per la forma recente palesata dalla squadra di Gasperini, tendiamo a preferire l’1. Il primo consiglio, tuttavia, è l’over 2.5 gol a 1.75. In alternativa suggeriamo l’1 con entrambe le squadre a segno, che paga 4.60. Infine, una suggestiva ipotesi potrebbe essere il parziale/finale X/1, quotato 6.50.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora

X