Champions League 2019, le quote aggiornate per le vincenti gruppo: l'Italia può fare en plein

Champions League 2019, le quote aggiornate per le vincenti gruppo: l’Italia può fare en plein

Champions League 2018/19, Gruppi e favoriti

Come ogni anno, l’urna di Nyon ha deciso la composizione degli otto gruppi da quattro squadre ciascuno, che si batteranno per arrivare a vincere la Champions League.

Il metodo di calcolo del ranking ha prodotto alcune situazioni particolari, come ad esempio il Lokomotiv Mosca in prima fascia e il Liverpool in terza. Ciò è stato possibile perché i russi hanno vinto il campionato nazionale, che è uno dei sei principali d’Europa e dà quindi diritto all’inserimento in prima fascia.

Il Liverpool, invece, nonostante la brillantissima stagione con la finale di Champions centrata, si ritrova in terza fascia per “colpa” del Benfica. I lusitani si sono infatti qualificati allo spareggio dei preliminari e vantano un ranking che li proietta automaticamente in seconda fascia, facendo scalare i Reds in terza.

Tra le italiane la Juventus era l’unica a partire in prima fascia con Napoli e Roma in seconda. I quasi 7 anni di assenza dalla Champions dell’Inter hanno relegato i nerazzurri in quarta fascia.

Ma ecco come sono composti i gruppi e quali sono le QUOTE AGGIORNATE dopo la disputa delle prime cinque giornate.

GRUPPO A

– Atletico Madrid (Spa)

– Borussia Dortmund (Ger)

– Monaco (Fra)

– Club Bruges (Bel)

Già decisa la coppia di qualificate, con Borussia e Atletico che si giocheranno il primo posto nell’ultima giornata. Gli spagnoli hanno un rassicurante vantaggio che viene restituito in termini di quota molto bassa: solo 1.14 contro il 5.00 dei tedeschi. La ragione è la combinazione non proprio semplice di risultati necessari affinché l’Atletico, a 12 punti, si faccia superare dal Borussia che ne ha 10. I tedeschi dovrebbero vincere a Monaco e sperare che il Bruges fermi gli spagnoli. Con un pareggio dell’Atletico, infatti, vincendo il Borussia si garantirebbe il primo posto per via di una migliore differenza reti.

GRUPPO B

– Barcellona (Spa)

– Tottenham (Ing)

– Psv (Ola)

– Inter (Ita)

Il gol incassato da Eriksen sul finale del match di Wembley rischia di costare caro all’Inter, che da seconda si ritrova terza e con la necessità di un po’ di fortuna per centrare la qualificazione agli ottavi. La miglior differenza reti negli scontri diretti costringe infatti i nerazzurri a fare più punti degli inglesi, impegnati in casa del Barcellona già certo del primo posto. In caso di arrivo a pari punti la qualificazione spetterà al Tottenham.

GRUPPO C

– Paris Saint Germain (Fra)

– Napoli (Ita)

– Liverpool (Ing)

– Stella Rossa (Srb)

Uno dei gruppi più complessi si conferma tale ed è aperto a mille soluzioni. La speranza è che regga il Napoli: la squadra di Ancelotti è al momento prima con 9 punti in 5 partite e paga 4.50 come vincente Gruppo C. Favoritissimo per la vittoria è il PSG a 1.32. , mentre il Liverpool è l’estremo outsider a 6.50. La classifica dice infatti Napoli 9, PSG 8 e Liverpool 6. Per effetto di ciò al Napoli basta vincere o anche che il PSG perda a Belgrado, per far suoi qualificazione e primo posto. Ai francesi basta vincere per qualificarsi. Può anche non vincere, a patto che il Napoli non si faccia battere dal Liverpool. I Reds sono invece gli unici obbligati a vincere, per sperare in una qualificazione, con un minimo spiraglio anche sul primo posto.

GRUPPO D

– Lokomotiv Mosca (Rus)

– Porto (Por)

– Schalke (Ger)

– Galatasaray (Tur)

Tutto concluso già prima di quest’ultimo turno, con il Porto matematicamente primo e lo Schalke secondo. Galatasaray e Lokomotiv si giocano il terzo posto, buono per proseguire la stagione in Europa League.

GRUPPO E

– Bayern Monaco (Ger)

– Benfica (Por)

– Ajax (Ola)

– Aek Atene (Gre)

Si sa già il nome delle due qualificate, ma Bayern e Ajax si giocheranno il primo posto nell’ultimo turno, che è quindi una sorta di spareggio. Ad Amsterdam ai tedeschi basterà non perdere, mentre i lancieri agguanterebbero il primato definitivo del girone con una vittoria.

GRUPPO F

– Manchester City (Ing)

– Shakhtar Donetsk (Ucr)

– Lione (Fra)

– Hoffenheim (Ger)

Quasi fatta per il Manchester City, a cui basta un pareggio per la certezza del primo posto. Incertezza invece sull’altra piazza che vale gli ottavi, con lo Shakhtar che è terzo ma è padrone del proprio destino: vincendo con il Lione sarebbe qualificato. I francesi invece accederebbero alla fase a eliminazione diretta non perdendo, e possono sperare nel primo posto qualora vincano e il City perda contro i tedeschi dell’Hoffenheim, già fuori da tutto.

GRUPPO G

– Real Madrid (Spa)

– Roma (Ita)

– CSKA Mosca (Rus)

– Viktoria Plzen (RepC)

Tutto deciso qui, per quanto riguarda sia la vittoria del girone che per il nome delle due qualificate. Il Real ha blindato il primo posto e la Roma è matematicamente seconda a 9 punti. Il match dei giallorossi contro il Viktoria Plzen interessa solo ai cechi, appaiati a 4 punti con il CSKA e che si qualificheranno per l’Europa League se i russi non faranno più punti.

GRUPPO H

– Juventus (Ita)

– Manchester United (Ing)

– Valencia (Spa)

– Young Boys (Svi)

Non può dirsi tutto deciso ma “quasi”. Alla Juventus basta vincere con lo Young Boys (o che il Manchester United non vinca) per terminare prima nel girone. La quota è infatti bassissima: 1.07. Il Manchester United deve invece vincere a Valencia (già certo del terzo posto) e sperare che la Juve non vinca, per ottenere il primo posto. L’eventualità, piuttosto remota, è pagata 7.00.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora.

X