Giro d'Italia 2019, tappa 1: Roglic

Giro d’Italia 2019, tappa 1: Roglic “favoritone” per il cronoprologo

Dopo la lunga attesa, finalmente si pedala. Il Giro d’Italia 2019 prende il via domani con il cronoprologo cittadino. Sarà Bologna-Bologna, per un totale di circa 8 km ma con già qualche difficoltà.

Giro d’Italia 2019, presentazione tappa 1

Se infatti i primi 6 chilometri sono pianeggianti e da tirare via senza difficoltà, gli ultimi 2 vedono il percorso salire fino al Santuario di San Luca. Una salita che a tratti raggiunge anche il 16% di pendenza e che dunque potrebbe risultare indigesta a diversi corridori. Inoltre questa ultima parte di tappa presenta diverse curve strette e una carreggiata anch’essa ristretta.

Giro d’Italia 2019, tappa 1: le quote

Questo prologo sembra disegnato apposta per Primoz Roglic, lo sloveno ex promessa del salto con gli sci divenuto ciclista professionista, grande specialista nelle cronometro ma che regge anche in salita. Roglic, che non a caso è il controfavorito della corsa dietro a Tom Dumoulin, è il favorito di questa tappa ad appena 1.50. Dietro di lui ovviamente lo stesso Dumoulin, offerto a 4.50. Secondo le quote la terza forza in campo è Simon Yates, l’inglese rivelazione dello scorso giro dove fu a lungo in testa prima di cedere un po’ nell’ultima settimana. La quota di Yates è 7.00. Il primo italiano quotato è Vincenzo Nibali, che però non può essere mai tra i favoriti della tappa per le sue caratteristiche, infatti è offerto a 67.00. Stessa quota, ma chance sensibilmente migliori, per Valerio Conti.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora.

X