È una Samp da Serie B

È una Samp da Serie B

Montella ha raccolto fin qui solo 7 punti in 9 partite contro i 16 in 12 gare di Zenga. I blucerchiati sono quartultimi a +6 dal Carpi e il trend degli ultimi mesi è da retrocessione

E meno male che l’avvicendamento Zenga-Montella avrebbe dovuto ridare slancio alla truppa blucerchiata e riportarla verso zone più vicina all’Europa (l’anno scorso la squadra di Mihajlovic chiuse settima).

I 16 punti in dodici partite – e conseguente decimo posto – ottenuti dall’ex portiere di Inter e Samp sembravano troppo poco? Chissà cosa sta pensando in queste ore Massimo Ferrero rispetto al ruolino di marcia tenuto fin qui da Vincenzo Montella: 7 punti in 9 gare, con 2 vittorie, un pareggio, e 6 sconfitte. Dodici gol fatti e diciannove (!) subiti.

Sarà vero che l’Aeroplanino gode delle maggiori simpatie di Cassano e della piazza rispetto al bistrattato Zenga, ma basterà per dimenticare che il trend di questa Sampdoria è comunque da retrocessione?

Prendendo come parametro di riferimento le ultime undici partite (quelle della striscia della Juventus, per intenderci), peggio dei blucerchiati hanno fatto solo Frosinone e Verona: 6 e 5 punti a testa, contro gli 8 dei liguri, seconda peggior difesa con 22 gol subiti in questo lasso di tempo.

Un momento della sfida di ieri da Sampdoria e Napoli a Marassi, terminata 4-2 per i partenopei
Un momento della sfida di ieri da Sampdoria e Napoli a Marassi, terminata 4-2 per i partenopei

Non ingannino i 6 punti di vantaggio sul Carpi, che possono apparire come un margine tutto sommato rassicurante: la squadra di Castori (che domenica scorsa al Braglia ha battuto 2-1 proprio i blucerchiati) negli ultimi undici turni ha raccolto 13 punti, con un ritmo da metà classifica, rosicchiandone già 5 a Èder e compagni.

Contando che a fine campionato mancano ancora diciassette gare, fate voi i conti.

Settimana prossima al Dall’Ara la Samp se la dovrà vedere con un avversario non facile come il Bologna di Donadoni (vittoria casalinga a 2,35, pareggio a 3,20, successo ospite a 3,25), mentre il Carpi – reduce dal prezioso pareggio di San Siro contro l’Inter ospiterà il Palermo in un altro scontro fondamentale in chiave salvezza.

Perdere altro terreno aprirebbe definitivamente la voragine verso il baratro.

X