Inter, si smonta per rimontare. E quel tesoretto da 30 milioni fa gola…

Inter, si smonta per rimontare. E quel tesoretto da 30 milioni fa gola…

Brozovic piace in Premier, Ranocchia è da mesi sulla lista dei partenti e l’operazione Alvarez sta per essere monetizzata. Tre mosse per arrivare a Pirlo e Candreva e fare il decisivo salto di qualità verso lo scudetto

Quello dell’Inter sarà un inverno bollente.

Tre piatti caldi aspettano di essere serviti alla riapertura della finestra di calcio mercato. Tre situazioni in uscita, Brozovic, Ranocchia e la risoluzione dell’affaire Alvarez con il Sunderland per mettere successivamente le mani su Andrea Pirlo e Antonio Candreva.

Partiamo dal centrocampista croato: tra alti e bassi continui e dentro-fuori dall’undici titolare tipo di Mancini, Brozovic resta un rebus di difficile risoluzione per il tecnico nerazzurro. L’interesse delle ultime ore di alcuni club di Premier League potrebbe aprire nuovi orizzonti per il futuro del croato, che verrebbe lasciato libero per una cifra intorno ai 12-13 milioni di euro.

Con le valige pronte anche Andrea Ranocchia, che quest’anno sta giocando poco (178′ minuti spalmati su 9 presenze) e gradirebbe avere più spazio. Il suo cartellino si aggira intorno agli 8-9 milioni, un po’ troppo visto lo scarso utilizzo attuale, ma per una cifra di circa la metà la cessione potrebbe andare in porto.

Andrea Pirlo in maglia Inter nella stagione 2000/01, ai tempi della sua prima esperienza in nerazzurro
Andrea Pirlo in maglia Inter nella stagione 2000/01, ai tempi della sua prima esperienza in nerazzurro

E veniamo infine al nodo-Alvarez, con l’Inter ancora in attesa di una decisione della Fifa rispetto al riscatto obbligatorio da parte degli inglesi del Sunderland del giocatore argentino. Se la sentenza desse ragione ai nerazzurri, nelle tasche del club di Thohir finirebbero altri 10 milioni di euro, che sommati alle cifre sopra elencate e a qualche altro piccolo movimento (Vidic, D’Ambrosio…) andrebbero a formare un tesoretto di circa 30 milioni di euro.

La cifra necessaria per mettere le mani su Andrea Pirlo e Antonio Candreva, due nuove pedine fondamentali nello scacchiere del Mancio.

Cambiare i meccanismi di una squadra che al momento è comunque prima in classifica è affare delicato. Ma queste operazioni potrebbero permettere ai nerazzurri di fare il definitivo salto di qualità nella corsa la tricolore, che li vede al momento in quarta fila con una quota di 6,50/1, dietro a Roma (@2,85), Napoli (@3,25) e Juventus (@5,00), tutte squadre che in classifica stanno dietro di loro.

X