Tottenham-Everton, Ancelotti sfida Mourinho nella prima di Premier

Tottenham-Everton, Ancelotti sfida Mourinho nella prima di Premier

Tottenham-Everton può senza dubbio essere considerata come la gara più importante presente nel calendario del primo appuntamento stagionale con la Premier League. Due squadre decise a tornare in alto, guidate da due tecnici di enorme spessore, si sfidano: chi partirà meglio? 

Quote del: 12/09/2020

Calcio d’inizio: domenica 13 settembre 2020, ore 17:30

Sede: Tottenham Hotspur Stadium, Londra

Tottenham-Everton, la presentazione

Con Manchester United e Manchester City a riposo dopo gli impegni europei di fine agosto e il Liverpool impegnato nella facile (sulla carta) sfida contro il neo-promosso Leeds United, spetta a Tottenham-Everton il titolo di “main event” nella prima giornata della Premier League 2020/2021. Il motivo è presto detto: due club ambiziosi si trovano uno di fronte all’altro, due squadre reduci da una stagione deludente ma decise a tornare in alto e a cui non mancano né le qualità tecniche né, soprattutto, l’esperienza in panchina.

Sarà infatti la sfida tra José Mourinho e Carlo Ancelotti a monopolizzare l’attenzione di media e appassionati: il primo potrebbe finalmente essersi preso gli Spurs dopo quasi una stagione di ambientamento e alcuni interessanti interventi di mercato, il secondo è rinato alla guida dei Blues e ha ottenuto rinforzi importanti che però dovranno portare necessariamente al salto di qualità tanto atteso dai tifosi.

Ancelotti aspetta Rodriguez, Mourinho carica Kane

Per l’occasione Ancelotti potrebbe stupire abbandonando il 4-4-2 per una formazione ibrida tra 4-3-3 e 4-2-3-1 che dipenderà dalle avanzate di Sigurdsson. L’islandese partirà dall’inizio, ma sembra chiaro che a stagione in corso Re Carlo si affiderà al pupillo James Rodriguez, l’uomo che può portare al salto di qualità i Toffees ma che andrà necessariamente aspettato dopo un anno trascorso in naftalina al Real Madrid. Atteso al rilancio dopo una stagione in chiaro-scuro anche Allan, che in Premier può davvero trovare il calcio migliore per le sue caratteristiche.

Mourinho risponderà con il consueto 4-2-3-1: lo Special One ha ottenuto sul mercato nomi di spessore come Doherty, il riscatto di Lo Celso e l’acquisto di Hojbjerg, ma soltanto quest’ultimo partirà nell’undici titolare. Sfortuna permettendo – i tanti infortuni in attacco hanno condizionato non poco il rendimento degli Spurs – il Tottenham ha tutte le qualità per tornare a lottare per la Champions League, anche se in questo inizio di stagione anomalo e senza tifosi e contro una vecchia volpe come Ancelotti niente può essere dato per scontato.

Precedenti e curiosità

56 i confronti tra Tottenham e Everton in Premier League e bilancio nettamente a favore dei londinesi, che si sono imposti in quasi metà delle occasioni (27) e in 3 degli ultimi 5 incroci. 21 i pareggi, 8 i successi dei Toffees, l’ultimo arrivato nel 2012: gli Spurs sono imbattuti in questa sfida da ben 15 partite. Harry Kane ha segnato 9 gol negli ultimi 9 confronti con l’Everton, mentre il Tottenham è nel complesso la squadra da cui Pickford ha incassato più reti in carriera.

Tottenham-Everton: probabili formazioni

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Aurier, Dier, Alderweireld, Davies; Hojbjerg, Winks; Lucas Moura, Alli, Son; Kane.

Everton (4-3-3): Pickford; Coleman, Keane, Mina, Digné; Allan, Sigurdsson, Doucouré; Walcott, Calvert-Lewin, Richarlison.

Tottenham-Everton: quote, scommesse, pronostico

Le quote sulla Premier League relative a Tottenham-Everton non sembrano concedere molte speranze sull’esito finale alla banda di Ancelotti.

  • 1 a 1,83
  • X a 3,60
  • 2 a 4,25

 

Non ci stupiremmo se la gara terminasse in parità, viste le incerte condizioni atletiche manifestate dalle due squadre e la filosofia di due allenatori che sanno bene quando premere l’acceleratore. Questo forse non è il momento, ma ci aspettiamo comunque almeno un gol per parte viste le qualità dei reparti offensivi in campo: valutiamo Goal a 1,80 e X+Goal a 4,50 per i più temerari, mentre una giocata ragionevole ma che presenta allo stesso tempo una bella quota è “1 o 2 con un gol di scarto” a 2,40.

Tottenham-Everton, tutte le quote

X