Genoa-SPAL, alta tensione al Ferraris: vietato sbagliare

Genoa-SPAL, alta tensione al Ferraris: vietato sbagliare

Genoa-SPAL è la sfida che mette di fronte quelle che a 7 giornate dalla fine risultano rispettivamente la terz’ultima e l’ultima forza della Serie A. Ma se aspettarsi spettacolo è quantomeno ottimistico, di sicuro si tratterà di 90 minuti ad alta tensione. 

Quote del: 10/07/2020

Calcio d’inizio: domenica 12 luglio 2020, ore 17:15

Sede: Stadio Luigi Ferraris in Marassi, Genova

Genoa-SPAL, la presentazione

Dopo avere a lungo sfiorato la retrocessione nelle ultime stagioni, riuscendo alla fine sempre a scamparla, il Genoa si trova oggi in una situazione di pericolo vero che potrebbe tradursi a fine stagione in un addio a quella Serie A che frequenta ormai ininterrottamente dal 2007. 13 anni in cui le soddisfazioni non sono mancate ma dove decisamente più frequenti sono state le delusioni, le salvezze agguantate all’ultimo secondo, le squadre smontate e rimontate dal presidente Preziosi spesso senza apparenti motivi logici.

I tre posti per la retrocessione sembrano ormai un affare ridotto a quattro squadre: soltanto una la scamperà tra Lecce, Genoa, Brescia e SPAL. E se il Grifone ha bisogno più che mai di un successo che gli consentirebbe di sorpassare nuovamente il Lecce e prendersi il quart’ultimo posto, la SPAL di Gigi Di Biagio ultima in classifica sembra ormai essersi rassegnata alla Serie B. Solo un miracolo salverebbe gli estensi, distanti 9 punti dalla salvezza e ancora senza vittorie dopo la pausa legata al lockdown.

Una sconfitta a Marassi potrebbe significare per la SPAL una retrocessione virtuale che comunque nessuno mette in discussione, mentre una vittoria potrebbe davvero cambiare il finale di stagione per il Genoa: superiori valori tecnici – torna anche Criscito – e maggiori motivazioni potrebbero così fare la differenza per la squadra di Nicola.

I precedenti in Serie A

Sono appena 23 i precedenti in massima serie tra Genoa e SPAL, con il bilancio leggermente in favore degli estensi che guidano con 7 vittorie a 5. Sono ben 11 i pareggi, compreso quello dell’andata a Ferrara, 1-1 firmato da Petagna su rigore e Sturaro. In Liguria gli estensi non passano dal 1960, anche se da allora in effetti la sfida in Serie A si è ripetuta soltanto in 4 occasioni al Marassi.

Genoa-SPAL, le probabili formazioni

Genoa (3-5-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Masiello; Ghiglione, Behrami, Schöne, Cassata, Criscito; Pinamonti, Sanabria.

SPAL (4-3-3): Letica; Cionek, Vicari, Bonifazi, Reca; Dabo, Valdifiori, Castro; Strefezza, Petagna, D’Alessandro.

La classifica della Serie A dopo 31 giornate

  1. Juventus 75
  2. Lazio 68
  3. Atalanta 66
  4. Inter 65
  5. Roma 51
  6. Napoli 51
  7. Milan 49
  8. Sassuolo 43
  9. Verona 43
  10. Bologna 41
  11. Cagliari 40
  12. Parma 39
  13. Fiorentina 35
  14. Udinese 35
  15. Torino 34
  16. Sampdoria 32
  17. Lecce 28
  18. Genoa 27
  19. Brescia 21
  20. SPAL 19

 

Uno sguardo alle quote

Le quote della Serie A non possono non tenere conto di quanto detto per quanto riguarda motivazioni e spessore tecnico: il segno 1 si attesta a 1,65, con X a 3,90 e 2 a 5,25. Le valutazioni dei bookmakers confermano anche la sensazione che non si tratterà di una sfida spettacolare, ma Genoa e SPAL potrebbero anche mettere in campo il tutto per tutto in uno scontro diretto contro un avversario alla portata.

Ecco allora che 1+Over 2,5 a 2,60 diventa una giocata interessante, così come il Goal (entrambe segnano) a 1,95. Di certo si tratterà di una sfida molto equilibrata ma dove le motivazioni del Grifone potrebbero fare la differenza, e per questo motivo ritenere che la sfida possa essere chiusa dai padroni di casa già nel primo tempo – con Parziale/Finale 1/1 a 2,50 – potrebbe essere una buona opzione.

Genoa-SPAL, tutte le quote

X