Pisa-Livorno, il delicato derby si gioca a porte chiuse

Pisa-Livorno, il delicato derby si gioca a porte chiuse

La 28° giornata di Serie B mette sul piatto Pisa-Livorno, il derby di Toscana che quest’anno capita in un momento molto delicato per entrambe le compagini.  I padroni di casa hanno collezionato soltanto 4 punti nelle ultime 5 partite, facendosi risucchiare pericolosamente nelle zone calde della classifica. I labronici, invece, sono in un buon momento di forma, ma non riescono a schiodarsi dall’ultima posizione che significa retrocessione diretta in Lega Pro. La gara di sabato 7 marzo, a questo punto, diventa fondamentale tanto per il Pisa quanto per il Livorno.

Quote del: 06/03/2020

Calcio d’inizio: sabato 7 marzo, ore 18

Stadio: Arena Garibaldi, Pisa

Adesso la retrocessione fa davvero paura

Di tutto si può dire su Pisa-Livorno, ma che sia una partita adatta ai deboli di cuore, questo sicuramente no. Soprattutto per i tifosi delle due squadre toscane, invischiate pesantemente nella difficile lotta per non retrocedere. Certo, tra le due sta molto meglio il Pisa, che occupa la 12° posizione in classifica: se il campionato finisse ora, gli uomini di mister D’Angelo sarebbero salvi. Ma mancano ancora 11 partite, 33 punti a disposizione, e il misero punticino di vantaggio sul Venezia, 16° e ad oggi in zona Playout con la Cremonese, non può certo rassicurare il presidente Corrado.

La sconfitta di martedì a Crotone, con gol di Simy al 94’, quando ormai il pareggio (e il prezioso punto) sembrava già in tasca, rischia di lasciare qualche strascico nel Pisa, che affronta il derby di Toscana con la consapevolezza di non poter sbagliare, ma anche di avere la grossa chance di fare bottino pieno e tirare una bella boccata d’ossigeno. D’Angelo non potrà contare su Belli, espulso nel finale della gara di Crotone, che dovrebbe essere sostituito da Gucher. Contro il Livorno si dovrebbe vedere dal primo minuto anche De Vitis, entrato a partita in corsa nell’ultima partita.

Il Livorno di Breda, invece, affronta il derby memore di quanto successo nella gara di andata, quando la vittoria per 1-0 sembrava essere il preludio alla svolta per i labronici. Svolta che in realtà non c’è stata, perché né Breda né Tramezzani, che lo ha sostituito per una porzione di campionato, sono riusciti a tirar fuori il Livorno dalle sabbie mobili: da quella vittoria, infatti, sono arrivate ben 10 sconfitte in campionato.

Eppure Breda, tornato sulla panchina degli amaranto, non ne vuole sapere di mollare. Nelle ultime due partite sono arrivate una vittoria importante col Chievo, in trasferta, e un pareggio interno per 2-2 contro il Frosinone, seconda forza del campionato, dopo che i padroni di casa si erano trovati per due volte in vantaggio, prima con Ferrari e poi con Del Prato. Il derby con il Pisa è davvero l’ultima chiamata: perdere significa con ogni probabilità dire addio alla già minuscola probabilità di agguantare i Playout.

Pisa-Livorno: probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Gori; Birindelli, Benedetti, Caracciolo, Soddimo; Marin, Pinato, De Vitis; Gucher; Fabbro, Masucci

Livorno (4-3-3): Plizzari; Di Gennaro, Boben, Bogdan, Porcino; Agazzi, Viviani, Luci; Rocca, Marras, Braken

Analisi quote e scommesse

Dopo aver dato un’occhiata alle probabili formazioni di Pisa-Livorno, passiamo all’analisi delle 1.65, infine, consigliamo la scommessa Under 2,5.

X