Zenit San Pietroburgo-Juventus: in Russia con amore per sancire il primato in classifica

Zenit San Pietroburgo-Juventus: in Russia con amore per sancire il primato in classifica

Zenit San Pietroburgo-Juventus è il match della 3° giornata di gare del gruppo H della Champions League 2021/2022. Per i bianconeri la possibilità di mettere un serio paletto sul primato del girone e tenere a debita distanza la diretta contendente al trono, il Chelsea, impegnata in casa con il Malmoe e con tre punti quasi certi in tasca. Riuscirà la squadra di Allegri a venir via dall’insidiosa trasferta russa con una vittoria? Il pronostico.

Quote del: 19/09/2021

Fischio d’inizio: mercoledì 20 settembre, ore 21.00

Sede: Gazprom Arena (San Pietroburgo)

ZENIT SAN PIETROBURGO-JUVENTUS
LE MIGLIORI QUOTE

Zenit San Pietroburgo-Juventus, la presentazione

Zenit San Pietroburgo e Juventus si sono affrontati in precedenza soltanto nella fase a gironi della Champions League 2008-09: vittoria per 1-0 dei bianconeri a Torino e pareggio per 0-0 in Russia. Si ricorda in particolare nella sfida di Torino un gol di Alex Del Piero su punizione da cineteca del calcio.

In tutte le competizioni europee, la Juventus non ha mai perso negli otto precedenti confronti contro squadre russe (7V, 1N), segnando 18 gol e subendone soltanto tre, anche se l’unico match in cui i bianconeri non hanno vinto è stato proprio quello in casa dello Zenit del novembre 2008, 0-0 per l’appunto.

E c’è da dire che lo Zenit San Pietroburgo ha perso solo una delle ultime cinque partite casalinghe contro avversarie italiane in competizioni europee (2V, 2N): l’unica sconfitta è arrivata contro il Milan in Champions League nell’ottobre 2012. E dopo la vittoria contro il Malmoe nel turno precedente, lo Zenit potrebbe vincere due partite consecutive in Champions League per la prima volta da novembre 2015, quando ne mise assieme cinque di fila sotto la gestione di André Villas-Boas.

A sua volta però la Juventus potrebbe vincere le prime tre partite stagionali di Champions League per la prima volta dal 2018-19, nella precedente ultima stagione di Allegri alla guida dei bianconeri, la prima di Cristiano Ronaldo con la Juve per intenderci.

Attenzione a Federico Chiesa che ha segnato in ciascuna delle ultime tre partite di Champions League con la Juventus. L’ultimo giocatore ad andare a bersaglio per quattro match di fila con i bianconeri nella competizione è stato Mario Mandzukic, nell’ottobre 2017, mentre l’unico italiano a esserci riuscito con la Juventus è stato Alessandro Del Piero, che ha trovato il gol per cinque gare consecutive due volte (nel 1995 e nel 1997).

Le probabili formazioni

L’undici di Allegri sarà presumibilmente identico a quello che ha battuto la Roma, quindi con coppia centrale Bonucci-Chiellini e Matthijs de Ligt messo da parte per un infortunio muscolare. Assente come assodato Paulo Dybala e Rabiot out per positività al Covid. Dovrebbe iniziare dal primo minuto invece Alvaro Morata con Chiesa arretrato a dare respiro ad un affaticato Danilo il quale posto verrebbe preso da Cuadrado. Di nuovo titolare Alex Sandro che riprende il suo posto sulla fascia sinistra al posto di De Sciglio.

Zenit San Pietroburgo: Kerzhakov; Barrios, Chistyakov, Rakitskyi; Sutormin, Kuzyaev, Wendel, Santos; Malcom, Azmoun, Claudinho. All: Semak.

Juventus: Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Chiesa, Bentancur, Locatelli, Bernardeschi; Morata, Kean. All: Allegri.

Zenit San Pietroburgo-Juventus, pronostico e quote

Quote scommesse Champions League favorevoli alla Juventus ma senza troppi regali. Il segno a 2.20 sancisce il fatto che per i bianconeri non sarà per niente una passeggiata. Il 4-0 dello Zenit al Malmoe fa intendere quanto questa squadra con la quale ha sofferta anche il Chelsea non sia per niente fragile. La Juventus è in forma, sia fisica che mentale. Ma le assenze potrebbe iniziare a pesare. Ma la nostra sensazione è che i ragazzi di Allegri verranno a casa con un risultato sofferto ma positivo. Punteggio 0-1.

ZENIT SAN PIETROBURGO-JUVENTUS
LE QUOTE AGGIORNATE

Crediti Immagini: Getty Images

X