Pronostico Roma-Ajax, scelte obbligate per Fonseca - le ultimissime

Pronostico Roma-Ajax, scelte obbligate per Fonseca – le ultimissime

Il pronostico di Roma-Ajax non può che essere incerto dopo quanto visto nella gara di andata: i giallorossi si sono imposti 2-1 all’Amsterdam ArenA in modo abbastanza fortunoso, ma hanno dimostrato di avere carattere e anche se dovranno soffrire l’impeto dei lancieri possono centrare una semifinale di Europa League che sarebbe un segnale importante per tutto il calcio italiano.

QUOTE AGGIORNATE
ROMA-AJAX

Qui Roma

Il futuro di Paulo Fonseca continua a restare appeso a un filo nonostante i buoni risultati ottenuti lavorando costantemente in emergenza e con una rosa ricca di talento ma certo non fortissima. Contro il Bologna in campionato il tecnico si è giocato molto schierando diverse riserve – tra cui addirittura i desaparecidos Fazio e Pastore – e ha ottenuto un successo di misura ma fondamentale per tenere aperto il discorso 4° posto, contro l’Ajax si torna alla formazione titolare pur se con alcune scelte obbligate.

Parliamo delle fasce, dove Bruno Peres e Spinazzola sono indisponibili: il primo è squalificato, il secondo infortunato e si unisce al gruppo che comprende anche Smalling, Kumbulla, Zaniolo ed El Shaarawy. Scelte forzate anche in difesa dunque, dato che Juan Jesus e Fazio sono comunque fuori dal progetto: Cristante perno centrale, Ibanez e Mancini ai lati davanti a un Pau Lopez decisivo all’andata. Fonseca recupera almeno Mkhitaryan, che agirà alle spalle di Dzeko con Pellegrini, e schiererà Diawara in mediana al fianco di Veretout per provare a disturbare il fraseggio degli olandesi.

Qui Ajax

Il calcio non potrà mai essere completamente spiegato attraverso i numeri e le statistiche, ma certo è che quanto è successo nella gara di andata ad Amsterdam potrebbe essere materia di studi futuri molto interessanti: a livello di Expected Goals l’Ajax ha chiuso a 3,2 contro lo 0,7 della Roma eppure ha perso 1-2, una circostanza che in Europa League si era verificata soltanto in altre due occasioni dalla stagione 2013/2014 a oggi.

La differenza l’hanno fatta dunque la fortuna, la precisione degli attaccanti e la forma dei portieri. E in effetti in quest’ultimo caso l’inesperienza di Scherpen ha pesato sul gol del pari giallorosso firmato da Pellegrini. È tra i pali che l’Ajax cambia: a Roma scenderà in campo l’esperto Stekelenburg, peraltro ex giallorosso dal 2011 al 2013 (55 presenze) e tornato ad Amsterdam dopo tre stagioni passate in panchina all’Everton. Il portiere è l’unico cambio nell’undici titolare di una squadra che è perfettamente consapevole del fatto che la qualificazione è alla portata e che come sempre non rinuncerà ad attaccare fin dal primo minuto di gioco.

Forse ti interessa anche —> Roma-Ajax: analisi del match e quote <—

Le probabili formazioni

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Diawara, Veretout, Calafiori; Mkhitaryan, Pellegrini; Dzeko

Ajax (4-3-3): Stekelenburg; Klaiber, J. Timber, Martinez, Tagliafico; Klaassen, Alvarez, Gravenberch; Antony, Tadic, Neres

Pronostico Roma-Ajax: chi la spunterà?

Nelle scommesse sull’Europa League relative a questa gara l’Ajax è favorito nonostante il risultato dell’andata, e questo la dice lunga su quanto la sfida di Amsterdam sia rimasta negli occhi degli addetti ai lavori addirittura più del risultato finale. La Roma è in emergenza e non potrà limitarsi alla difesa, per caratteristiche proprie e per inerzia della gara, per cui ci aspettiamo un bel numero di gol e questi potrebbero arrivare già prima dell’intervallo: interessante l’Over 1,5 nel 1° tempo a 2,05, premesso che fare un pronostico su Roma-Ajax a proposito dell’esito finale è davvero difficile.

TUTTE LE QUOTE
ROMA-AJAX

Crediti immagine: Getty Images

X