Italia-Spagna: San Siro spingerà i campioni d'Europa verso la finale di Nations League?

Italia-Spagna: San Siro spingerà i campioni d’Europa verso la finale di Nations League?

San Siro torna ad ospitare gli azzurri: Italia-Spagna è la semifinale di Nations League. Mercoledì 6 ottobre alle 20.45, i Campioni d’Europa incontreranno di nuovo le Furie Rosse a distanza di tre mesi esatti dalla sfida di Euro 2020 che ha permesso ai ragazzi di Mancini di conquistare la finale a Wembley. Qualche cambio nelle due rose, ma l’ossatura resta la stessa per entrambe le squadre. L’incontro promette colpi di scena e spettacolo sugli spalti: a fare da sfondo, uno degli stadi più eleganti al mondo, che dall’inizio alla fine spingerà l’Italia verso l’ultimo atto del torneo. Le ultimissime prima del match e il pronostico.

Quote del: 6/10/2021

Fischio d’inizio: mercoledì 6 ottobre, ore 20.45

Sede: Stadio Giuseppe Meazza, Milano

ITALIA-SPAGNA
TUTTE LE QUOTE

Italia-Spagna, la presentazione

Domenica sera l’Italia si è riunita al Suning Training Centre di Appiano Gentile ed è alle prese con diversi stop dell’ultimo minuto: out Immobile, Toloi e Pessina, dentro Kean e Calabria, in attesa di conoscere il nome del sostituto del trequartista atalantino. Gli azzurri vorranno far bene davanti al proprio pubblico, che vuole celebrare nel migliore dei modi i Campioni d’Europa; già 33mila biglietti venduti per la sfida di mercoledì sera: si va verso il sold out, con l’entusiasmo che sarà alle stelle. Smaltiti i pareggi un po’ deludenti contro Bulgaria e Svizzera nel girone di qualificazione ai Mondiali, l’Italia ha ritrovato certezze con il 5-0 alla Lituania e vuole allungare la striscia record di 37 partite consecutive senza sconfitta.

Dopo il 2-1 subito in casa della Svezia, la Spagna ha preso il largo nel suo girone di qualificazione ai Mondiali: 13 punti, primo posto e 4 lunghezze sugli scandinavi secondi. La squadra di Luis Enrique ha smaltito la delusione dell’Europeo e la Nations League sarà un banco di prova per qualche giovane dal futuro interessante. Out Morata e Moreno, convocato il diciassettenne Gavi, talentino che ha già esordito con il Barcellona. Torna in nazionale anche l’ex Fiorentina Marcos Alonso, a distanza di tre anni dall’ultima comparsa.

Sarà una Spagna propositiva quella che affronterà l’Italia, in una sfida divenuta un classico degli ultimi anni. Le Furie Rosse vorranno prendersi la rivincita dopo esser state eliminate ai rigori in semifinale agli Europei, ma lotteranno con una Nazionale che ha fatto della compattezza la sua carta vincente, in uno Stadio colorato d’azzurro che vuole chiudere definitivamente i conti con gli spettri del passato.

Le probabili formazioni

Qualche cambio per Mancini rispetto alla semifinale di Euro 2020. Immobile sarà rimpiazzato da Kean? Sicuramente in vantaggio su Raspadori, e Locatelli prenderà il posto di Verratti. Ma in realtà probabile l’impiego di Insigne da “falso nove” con Berardi e Chiesa esterni. Per il resto la formazione dovrebbe restare la stessa che ha conquistato ai rigori l’ultimo atto dell’Europeo. Sulla destra, l’unico vero ballottaggio tra Di Lorenzo e Calabria, con il milanista in gol nell’ultima di campionato contro l’Atalanta. Chiellini-Bastoni altro dubbio. Favorito chiaramente il capitano.

In casa Spagna, indisponibili Morata, Moreno e Pedri. La squadra di Luis Enrique si presenterà al match senza un vero nove. Fuori anche Jordi Alba, a sostituirlo sulla sinistra uno tra Alonso e Reguilón. Tra i pali in vantaggio De Gea su Unai Simòn. Dani Olmo, Thiago Alcantara e Carlos Soler, oltre a Carvajal e Marcos Llorente infortunati dell’ultima ora. Gli “italiani”  Fabian Ruiz, Brahim Diaz e Luis Alberto non convocati.

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi, Insigne, Chiesa. All. Mancini

Spagna (4-3-3): De Gea; Azpilicueta, Laporte, E. Garcia, M. Alonso; Koke, Busquets Rodri; Oyarzabal, F. Torres, Sarabia. All. Luis Enrique  

Italia-Spagna, quote e pronostico

Bilancio in equilibrio nei 38 precedenti tra Italia e Spagna: 11 vittorie a testa con 16 pareggi. La sfida sarà molto fisica: gli azzurri probabilmente partiranno con prudenza, così come accaduto nella semifinale degli Europei. La squadra di Mancini ha nella compattezza dei reparti la sua punta di diamante, con la capacità di saper soffrire per poi ripartire negli spazi: nella gestione del Mancio, l’Italia ha mantenuto la porta inviolata nel 60% delle partite. Con le Furie Rosse non sono mai state partite semplici: i Campioni d’Europa nei novanta minuti hanno vinto solo due delle ultime 15 sfide contro La Roja e tre degli ultimi 11 match si sono conclusi ai rigori. Teniamo dunque sempre d’occhio gli aggiornamenti delle scommesse sul calcio live.

L’Italia conterà sulla spinta di San Siro, con un unico obiettivo: chiudere il cerchio alzando un trofeo nello stesso stadio dove quattro anni fa arrivò la mancata qualificazione ai Mondiali, il punto più basso nella storia della nostra nazionale. Sarà la partita numero 59 degli Azzurri a Milano, città in cui l’Italia è imbattuta dal 1925. Visti i precedenti e l’atteggiamento prudente che con ogni probabilità i ragazzi di Mancini adotteranno, questa sfida non promette tanti gol e nei novanta minuti vi consigliamo di puntare sul pareggio, quotato a 3.10.

Come se non bastasse, le ultime cinque sfide dell’Italia al Meazza sono terminate con il segno “X”: la vittoria manca dal 2012 sebbene le scommesse sulla Nations League identifichino gli Azzurri favoriti per questo match. Allora fu un 3-1 alla Danimarca con reti di Montolivo, De Rossi e Balotelli. Erano altri tempi: oggi l’Italia vuole restare imbattuta per la trentottesima partita consecutiva, con l’ambizione di migliorare ulteriormente la striscia record di partite senza sconfitta per una nazionale di calcio.

ITALIA-SPAGNA
LE QUOTE AGGIORNATE

Crediti Immagine: Getty Images

X