Qualificazioni Euro 2020: le quote aggiornate del gruppo dell'Italia

Qualificazioni Euro 2020: le quote aggiornate del gruppo dell’Italia

Quote del: 04/09/2019

Euro 2020, l’Italia chiamata al riscatto

In questa settimana riprende il cammino dell’Italia verso la lunga avventura di Euro 2020, il campionato europeo per nazioni che rappresenta un appuntamento importantissimo per il calcio internazionale. Dopo la figuraccia dei Mondiali di Russia mancati, i processi all’intero movimento, le riflessioni vere o presunte delle istituzioni calcistiche, il nuovo corso targato Roberto Mancini ha ridato vigore e forza al sistema italiano e i risultati iniziano a vedersi.

La nazionale azzurra cerca il pass per le fasi finali di un Europeo che cambia pelle e formula. Non ci sarà più un paese ospitante ma sarà una manifestazione itinerante, con 12 città che ospiteranno le partite, da quella inaugurale che si terrà all’Olimpico di Roma a semifinali e finali che verranno ospitate dal nuovo Wembley di Londra.

La formula delle qualificazioni prevede 10 gironi da 5 o 6 squadre ciascuno, che promuoveranno comunque prima e seconda arrivata a comporre le prime 20 qualificate. Le rimanenti 4 arriveranno dalla UEFA Nations League.

Italia nel Gruppo J

L’Italia ha avuto un sorteggio abbastanza benevolo, inserita nel gruppo J insieme a Grecia, Bosnia-Erzegovina, Liechtenstein, Armenia e Finlandia. Soprattutto considerando i due slot disponibili per la qualificazione, è davvero difficile immaginare gli Azzurri fuori da Euro 2020. E difatti dopo le prime quattro partite, l’Italia è a punteggio pieno con 12 punti, frutto di 4 vittorie su 4, con 13 gol fatti e uno solo subito. Gli azzurri hanno tre punti di vantaggio sulla Finlandia e 6 sull’Armenia, proprio le avversarie della Nazionale in questi gironi.

Ecco appunto la lista dei convocati azzurri per Armenia-Italia e Finlandia-Italia.

Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Pierluigi Gollini (Atalanta), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);
Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Leonardo Bonucci (Juventus), Danilo D’Ambrosio (Inter), Emerson Palmieri (Chelsea), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Roma), Luca Pellegrini (Cagliari), Alessio Romagnoli (Milan);
Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Lorenzo Pellegrini (Roma), Stefano Sensi (Inter), Sandro Tonali (Brescia), Marco Verratti (Paris Saint Germain);
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Shangai Shenhua), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio), Kevin Lasagna (Udinese).

Le rivali e le quote

L’Italia è ovviamente la favorita alla vittoria finale del girone e la quota (1.12) racconta di come difficilmente potrebbe perdere il vantaggio attuale sulle dirette concorrenti. La prima rivale, infatti, è la Finlandia (quota 9.00) che sta vivendo un processo di ricambio generazionale ma che punta su Teemu Pukki, attaccante in forza al Norwich protagonista di quest’inizio di stagione con cinque reti nelle prime tre partite di Premier League. Sul terzo gradino del podio virtuale c’è la Bosnia, quotata 13.00 nonostante un inizio di girone disastroso con una sola vittoria (contro l’Armenia) in quattro incontri.  La Grecia era la nazionale più quotata tra quelle nel girone alla vigilia, grazie a quell’incredibile Europeo del 2004 vinto contro ogni pronostico. Angelos Anastasiadis non è Otto Rehhagel e la rosa è in valori assoluti inferiore a quelle – pur non eccezionali – degli ultimi anni. Tuttavia il reparto migliore rimane la difesa, con il romanista Manolas come elemento più rappresentativo. Davanti c’è poco talento e per i gol ci si affida all’esperto Mitroglu. La quota della Grecia vincitrice del gruppo J è piombata a 34.00, complice un inizio di girone tutt’altro che esaltante con la vittoria contro il Liechtenstein a fronte di due KO e un pareggio.

Restano fuori dal Lotto Armenia e Liechtenstein: gli armeni, nonostante la stella Mkhitaryan e il buon inizio con 6 punti in 4 partite, sono bancati 251.00 mentre si sale addirittura a 5001.00 per la matricola Liechtenstein, fanalino di coda con 0 punti (e 0 gol segnati) dopo 4 partite.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora

 

X