Guida alla fase a gironi della Champions League

Guida alla fase a gironi della Champions League

La fase a gironi della Champions League non è ancora iniziata ma i tifosi certamente vorranno che i loro club partano con il piede giusto. Ma quanto è importante un buon inizio, e cos’altro serve per assicurarsi una buona stagione?

Abbiamo analizzato ogni fase a gironi degli ultimi 16 anni della competizione, vale a dire fino al primo anno dall’introduzione del nuovo formato, per scoprire cosa serve per avere successo tra i grandi club d’Europa.

E’ importante avere un buon inizio

Considerando che ci sono sei partite ed ognuna può valere come una finale, partire con il piede giusto e con i tre punti può significare, il più delle volte, qualificazione: il 74,7% delle squadre che hanno vinto il primo match del girone negli ultimi 15 anni poi ha raggiunto gli ottavi di finale. Il 46,2% dei vincitori all’esordio, poi hanno raggiunto il primo posto mentre il 28,6% il secondo. Di contro, il 71,4% delle squadre che hanno perso la prima, poi sono state eliminate, un dato emblematico e sintomo di come un flop iniziale possa essere già decisivo.

Chi vincerà la Champions League? CLICCA QUI

Di quanti punti hai bisogno dopo ogni giornata?

Importante è anche la distribuzione dei punti: chi ottiene dai 4 ai 6 punti dopo due partite, il più delle volte è praticamente qualificato. Il 53,3% finisce primo, mentre il 2 9,8%. La percentuale si alza ancor di più se si considerano tre partite, ossia la prima metà della fase a gironi: tra le squadre che ottengono dai 6 ai 9 punti, il 56,4% finisce primo e il 33,5% secondo. Solo il 10,2% viene eliminato nonostante una buona partenza. Discorso inverso, invece, per chi parte a rilento: l’85% di chi non vince le prime due viene eliminato dalla fase a gironi, mentre la percentuale si alza fino al 91% in caso di 0 o 1 punto nelle prime tre.

Quanti punti servono per passare? E’ la domanda che si fanno tutti i tifosi, una volta visti i sorteggi: analizzando i dati, si evince come la media punti delle squadre qualificate come prime sia di 13,1, che diventa 6,9 se si considerano le prime tre partite. Per il secondo posto, invece, “bastano” 10 punti, con la media che si dimezza a 5 considerando solo le prime tre partite.

Vincere il girone fa la differenza

E’ importante non rilassarsi nelle ultime giornate di Champions League, perché qualificarsi da vincitrice del girone conferisce un considerevole vantaggio. Il 68% delle squadre qualificatesi come seconde, poi alla fine hanno ottenuto come miglior risultato proprio gli ottavi di finale, mentre solo il 4,7% ha vinto la Champions. Per le prime, invece, l’eliminazione agli ottavi scende al 32% ma è considerevole il divario per quanto concerne la finale: 10,2% come miglior risultato per chi arriva primo nel girone, mentre solo il 2,3% per chi finisce secondo dopo la prima fase.

Quasi il 71% dei vincitori dei gironi hanno poi trionfato anche agli ottavi e superano per numero le seconde arrivate in finale: 23 a 7. A favore delle seconde, però, ci sono due vittorie che sono rimaste nella storia: il Liverpool che ha rimontato sul Milan (2005) e l’Inter del Triplete con Mourinho (2010) giunsero entrambe al secondo posto nel rispettivo girone, prima di iniziare la cavalcata che le ha portate alla vittoria finale.

“Il girone della morte”

Con il coefficiente UEFA, abbiamo misurato la difficoltà di ogni girone dall’introduzione del vecchio formato, e il risultato è sorprendente: il più difficile gruppo sembrerebbe il Girone A, Juventus, Atletico Madrid, Bayer Leverkusen e Lokomotiv Mosca con un coefficiente totale di 341. A noi sembra più difficile il girone E che vede ai nastri di partenza Barcellona, Borussia Dortmund, Inter e Slavia Praga ma i nerazzurri, tornati in Europa da soli due anni, hanno perso posizioni nel ranking. Addirittura il girone dell’Inter è il terzo per coefficiente, dietro anche al G con PSG, RealMadrid, Bruges e Galatasaray.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora

 

X