Calciomercato Juventus: dalla grana Higuain all'obiettivo Icardi

Calciomercato Juventus: dalla grana Higuain all’obiettivo Icardi

Maurizio Sarri ha un compito chiarissimo: continuare a vincere con la Juventus ma con un’altra ‘faccia’ rispetto all’ultima Vecchia Signora vista con Allegri, con cui il rapporto si è logorato fino all’addio, avvenuto ufficialmente il 17 maggio 2019. Ora l’ex tecnico del Chelsea è pronto a vivere un’avventura per lui inedita, con pressioni e aspettative alle stelle ma con un parco giocatori di un livello assoluto.

Il calciomercato si avvicina al rush finale e con esso anche le scommesse sul calciomercato, ma sono tanti i nomi e le suggestioni di mercato che coinvolgono le squadre di Serie A. Una di quelle più intriganti è senza dubbio la Juventus che, tra ufficialità e rumors di mercato, sta allestendo una squadra che può mettere paura anche alle big d’Europa, ancor più della scorsa stagione dopo l’arrivo di Cristiano Ronaldo.

La Juventus targata Sarri: acquisti, cessioni e ufficialità

In questa infografica vi aggiorniamo sulle ultime vicende inerenti al calciomercato della Juventus, tra ufficialità, trattative in entrata e anche in uscita dove non mancano i nomi grossi.

Calciomercato Juventus: arriva de Ligt, parte Demiral?

La notizia era nell’aria ma ora è anche arrivata l’ufficialità: Matthijs de Ligt è un nuovo giocatore della Juventus. Il difensore arriva dall’Ajax per una cifra monstre ma ha già dimostrato ampiamente di poter giocare in una big senza pressione (capitano a 19 anni con i lancieri e semifinalista di Champions League) con leadership e carisma non comuni per la sua età.

E’ arrivato anche Demiral dal Sassuolo, investimento importante ma che resta, ad oggi, il quinto centrale in rosa dopo Chiellini, Bonucci e Rugani oltre al neo-arrivato. Probabile dunque una partenza in prestito per il turco classe ’98, del quale si parla anche di Milan. In rosa figura anche Pellegrini, approdato in bianconero dalla Roma all’interno dell’operazione Spinazzola. Sarà una buona risorsa per dar fiato ad Alex Sandro, ormai titolare della corsia mancina di difesa.

Da Rabiot e Ramsey a Matuidi: rivoluzione a centrocampo Juve

A centrocampo, Sarri avrà a disposizione un parterre de rois: sono arrivati a Torino Adrien Rabiot e Aaron Ramsey, entrambi a parametro zero rispettivamente da PSG e Arsenal. Due giocatori di assoluto valore, che la Juve ha aggiunto alla rosa grazie ad un inseguimento durato anni. Ci sarà spazio per aggiungere anche Pogba? La trattativa con lo United è complicatissima ma non impossibile. Il mercato in Inghilterra è chiuso dall’8 agosto ma i Red Devils possono ancora cedere, sebbene sia complicato pensare ad un addio del francese senza un rimpiazzo valido per Solskjaer.

Chi invece sembra destinato a lasciare la Juventus è Blaise Matuidi, centrocampista campione del Mondo in carica con la sua Francia ma che rischia ora di rimanere fuori dalle rotazioni sarriane. Da colpo di mercato a esubero nel giro di un anno, ora per Matuidi non c’è più spazio. E, nell’anno che porta all’Europeo, non c’è tempo da perdere. Discorso analogo per Khedira che dovrebbe lasciare in ogni caso la Juventus: si parla di futuro in Turchia o di ipotesi MLS.

Sogno Chiesa e Icardi, Higuain ai saluti

Con l’arrivo di Sarri, d’improvviso il futuro di Douglas Costa, che sembrava in procinto di lasciare la Juventus, è tornato a tinte bianconere. In entrata, restano aperte due opzioni, entrambe non semplicissime ma tutto sommato fattibili: Federico Chiesa e Mauro Icardi. Per l’esterno della Fiorentina, giudicato intoccabile dal presidente Commisso, pare ci sia un accordo di massima con la Juventus ma è più probabile che il matrimonio si faccia nel 2020 mentre il discorso legato all’argentino è più ampio e sarà risolto a ridosso del 2 settembre.

In uscita, ci sono due gatte da pelare: la più complicata pare essere quella di Gonzalo Higuain, rientrato dal prestito al Chelsea e non riscattato dai Blues. Con Sarri, l’argentino ha tirato fuori il meglio di sè a Napoli ma, in quel di Londra, ha faticato. Il rapporto tra i due non è più idilliaco e l’ipotesi addio è tutt’altro che remota. Si è parlato di Roma ma il giocatore non sembra convintissimo della destinazione, a maggior ragione dopo la conferma di Dzeko in casa giallorossa. Anche Mandzukic non figura tra le priorità del nuovo mister, sia per idee di gioco non compatibili che per età e condizione fisica. Il croato ha qualche offerta in più del Pipita ma, ad oggi, nessuna società ha fatto il passo decisivo. E il futuro di Dybala resta avvolto nel mistero.

 

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora

X