Giro d'Italia 2019, tappa 17: Nibali deve inventarsi qualcosa, ma anche Roglic è con le spalle al muro

Giro d’Italia 2019, tappa 17: Nibali deve inventarsi qualcosa, ma anche Roglic è con le spalle al muro

Partenza: Commezzadura (29/5/2019 ore 12:20)

Arrivo: Anterselva/Antholz

KM: 198

Difficoltà: ***

Il Giro d’Italia 2019 prosegue sulle montagne che preludono all’epilogo di Verona. Un’ultima settimana che deve ancora raccontare la verità definitiva, su questa edizione della Corsa Rosa. Si transita ancora dal Trentino Alto-Adige, con una tappa che può ancora fare la differenza.

Giro d’Italia 2019, presentazione tappa 17

Non saranno i 4800 metri di dislivello della tappa con il Mortirolo, ma anche la Commezzadura-Anterselva garantisce saliscendi a volontà e chance di un nuovo scossone alla classifica.

Le fatiche del Mortirolo si faranno sentire e non solo: a solo 4 tappe dalla fine ormai i margini per provare l’azione decisiva si fanno via via più risicati. La tappa parte in discesa, quindi affronta la prima asperità con la Mendola e la ripidissima discesa verso Bressanone. Da Brunico si ricomincia a salire per gli ultimi 18km, dei quali l’ultima metà è certamente la più impegnativa. Finale nello stadio del Biathlon.

Altimetria tappa 17

Giro d’Italia 2019, tappa 17: le quote

Lo ha detto, e non c’è un singolo motivo per non credergli. Vincenzo Nibali cercherà di inventarsi qualcosa per battere Richard Carapaz, la maglia rosa divenuta stradafacendo serio candidato alla vittoria finale. L’ecuadoregno vanta 1:47 sul siciliano ma in salita va davvero forte, dunque non sarà semplice per Nibali che però rimane il nostro favorito, a 13.00.

Difficile sia lo stesso Carapaz (17.00) a fare azione, più probabile siano due che non hanno praticamente più speranze di classifica ma vogliono lasciare un segno su questo Giro, come Yates (12.00) e Lopez (15.00). Tuttavia nessuno dei due entusiasma particolarmente, perché né l’inglese né il colombiano sono apparsi in condizione tale da inventarsi un assolo.

Chi potrebbe sorprendere tutti è invece Primoz Roglic (19.00). Ieri lo sloveno ha perso 1:20 da Nibali e Carapaz, ed è praticamente costretto a fare qualcosa per recuperare e mettersi in condizione di potere ancora vincere il Giro con la cronometro finale. Il suo problema, come ormai acclarato in queste prime due settimane e spiccioli, è la squadra.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora.

(Immagine dell’altimetria presa dal sito ufficiale Giro)

X