Poirier-McGregor 2, a UFC 257 il ritorno di

Poirier-McGregor 2, a UFC 257 il ritorno di “The Notorious” e una domanda: cosa farà Khabib?

Poirier-McGregor atto II: dopo oltre sei anni e mezzo The Diamond e The Notorious si trovano nuovamente di fronte nel main event di UFC 257, il primo PPV dell’anno per la compagnia di Dana White. Un evento che farà il giro del mondo e che potrebbe lanciare il vincitore nell’orbita del titolo dei pesi leggeri oggi ancora in possesso di Khabib Nurmagomedov.

Quote del: 21/1/2021

Calcio d’inizio: domenica 24 gennaio 2021, ore 04:00 (ora italiana)

Sede: Etihad Arena, Abu Dhabi (EAU)

Poirier-McGregor 2, la UFC apre il 2021 con il ritorno di The Notorious

La lunga attesa ha ripagato: a poco più di un anno di distanza dall’ultimo incontro disputato, quello vinto contro Donald Cerrone il 18 gennaio 2020, Conor McGregor torna nella gabbia nel main event di UFC 257, primo PPV del 2021 per la compagnia leader nel mondo delle MMA. L’irlandese, non a caso noto come “The Notorious”, è pronto a catalizzare nuovamente l’attenzione del pianeta nel match che chiuderà l’evento in programma ad Abu Dhabi nella notte tra sabato e domenica.

Un ritorno importante per un match tutt’altro che scontato: McGregor si troverà di fronte “The Diamond” Dustin Poirier, già affrontato e sconfitto nel lontano 2014 ma che da allora, così come del resto l’irlandese, è diventato uno tra i migliori fighter al mondo. Uno sguardo al record dei due infatti basta per capire che parliamo di due guerrieri eccezionali: 26-6 per Poirier, 22-4 per McGregor.

L’irlandese, che aveva annunciato il ritiro all’indomani del match perso con Khabib a UFC 229, è tornato stendendo Cerrone in appena 40 secondi. Pochi mesi prima anche Poirier era caduto contro il campione daghestano, capace di difendere il titolo dei pesi leggeri e di interrompere una striscia di 4 successi consecutivi di The Diamond. Adesso tutto è pronto per Poirier-McGregor 2, incontro che terrà incollati con gli occhi allo schermo milioni di telespettatori in tutto il mondo: tra questi anche uno spettatore speciale, che potrebbe finire sulla strada del vincitore.

Poirier-McGregor: chi vince trova Khabib?

Poirier e McGregor sono stati tra gli ultimi a sfidare l’attuale campione dei pesi leggeri UFC Khabib Nurmagomedov: The Notorious nel 2018 a Las Vegas, in un match che ha fatto epoca e che portò le MMA all’attenzione del mondo intero, The Diamond l’anno successivo ad Abu Dhabi. Chi dovesse trionfare nel main event di UFC 257 potrebbe avere una nuova opportunità titolata, questo almeno secondo quanto riferito da Dana White.

Il numero uno della Ultimate Fighting Championship ha infatti raccontato di aver parlato con Khabib, che all’indomani dell’ultima difesa titolata dello scorso ottobre contro Justin Gaethje aveva annunciato il ritiro in concomitanza con la morte dell’amato padre. Parole smentite dal diretto interessato, che confermando il ritiro sarebbe però costretto a lasciare vacante il titolo dei pesi leggeri: chi vince Poirier-McGregor 2, in un caso o nell’altro, si avvicinerebbe in modo deciso alla cintura.

Il ritorno di Khabib contro il vincitore certo sarebbe una manna per gli appassionati di scommesse sportive, che però si potranno comunque divertire molto già a partire da questo weekend e da un incontro che promette spettacolo ed emozioni.

Poirier-McGregor, come finirà il main event di UFC 257

Dustin Poirier e Conor McGregor sono due fighter molto simili per stile: entrambi striker di livello, entrambi a proprio agio nel combattimento in piedi, soffrono nelle manovre di sottomissione – l’americano ha incassato così 2 delle 6 sconfitte, mentre per l’irlandese addirittura parliamo di 4 su 4 – e in questo match dovrebbero dunque poter dare il meglio. McGregor ha annunciato al mondo che vincerà in meno di un minuto, e anche se molto probabilmente non sarà così semplice l’irlandese dovrebbe riuscire a imporsi, spinto anche dal desiderio di provocare il ritorno nell’ottagono del grande rivale Khabib.

Nei sei anni e mezzo trascorsi dal loro primo incontro entrambi i fighter sono migliorati in modo significativo, e oggi non possono che essere considerati tra i migliori al mondo, tuttavia il ruolo di underdog nel main event di UFC 257 spetta a Poirier. The Diamond ama lo strike ma dovrà cercare di portare il combattimento sul grappling per avere qualche speranza, ma la sensazione è che The Notorious sia abile abbastanza da evitare il takedown e in vantaggio rispetto all’avversario una volta in piedi: molti esperti concordano nel pronosticare una vittoria per TKO entro le prime tre riprese.

X