Shavon Shields Olimpia Milano

Anadolu Efes-Olimpia Milano: ultima chiamata per l’AX in gara-4 dei playoff di Eurolega

Domani sera, al Sinan Erdem Dome di Istanbul, andrà in scena il quarto atto di Anadolu Efes-Olimpia Milano. Per la squadra di Messina si tratta dell’ultima chiamata: sotto di 2-1 nella serie playoff, serve una vittoria per trascinare i turchi a gara-5 e continuare a sperare nel sogno della seconda F4 consecutiva. Nonostante le defezioni, in gara-3 i biancorossi sono andati vicini all’impresa, cedendo solo nel finale al duo Larkin-Micic. Giovedì servirà di più per rimandare tutto alla bella del Forum.

Quote del: 27/04/2022

Palla a due: 28 aprile 2022, ore 19.30

Sede: Sinan Erdem Dome (Istanbul, Turchia)

EFES-OLIMPIA
LE QUOTE AGGIORNATE

Anadolu Efes-Olimpia Milano, la presentazione

La squadra di Ergin Ataman, tra l’altro campione in carica, ha la possibilità di staccare il biglietto per la Final Four di Eurolega in programma a Berlino tra il 27 e il 29 maggio. Per farlo, però, deve battere l’Olimpia Milano almeno un’altra volta: la serie, infatti, è sul 2-1 per l’Efes, che ha vinto al Forum la prima gara, strappando il fattore campo ai biancorossi, e che martedì si è portata in vantaggio, piegando una formazione incerottata.

Chi pensava che i turchi avrebbero passeggiato si è sbagliato di grosso perché gli uomini di Messina, con carattere e intelligenza, sono stati a lungo in partita, cedendo solamente nel finale. Stoica, tra i meneghini, la prestazione di Sergio Rodriguez, che con una caviglia più che malconcia è restato in campo più del preventivato, orchestrando le manovre della sua squadra e dettando i tempi.

Dall’altra parte c’è stata spesso confusione, sono stati lasciati tiri a campo aperto, dimostrando che qualcosa non funziona del tutto nei meccanismi di difesa. Milano, che a inizio quarto era in vantaggio, sa di avere perso un’occasione, anche se le Scarpette Rosse hanno ben poco da rimproverarsi: senza Melli e Delaney e con un Datome in grado di giocare soltanto qualche minuto, oltre ai problemi di Rodriguez, sarebbe stata una vera e propria impresa violare il palazzetto intitolato al grande pallavolista Sinan Erdem.  

Al termine di gara-3 Ettore Messina è stato chiaro: “Ci riproveremo con quello che abbiamo a disposizione” ha raccontato il timoniere biancorosso, che sta studiando nuove alchimie per mettere i bastoni tra le ruote ai rivali nel match di giovedì di Istanbul. Dall’altra parte, però, c’è un altro coach che la sa lunga, Ergin Ataman, e che ha a disposizione elementi in grado di fare la differenza, come hanno già ampiamente dimostrato Micic, Larkin e Pleiss, decisivi nella gara di martedì, con i primi due che hanno firmato l’allungo vincente quando, nel quarto quarto, la situazione si era decisamente ingarbugliata.

Milano deve ripartire da lì, dal coraggio, dalla capacità di soffrire ma anche di catturare più rimbalzi degli avversari. Shield, Grant e Hall hanno le carte in regola per fare male ai rivali, Bentil non è di certo l’ultimo arrivato, e Tarczewski ha dimostrato di potere dire la sua sotto alle plance. Da capire quanti minuti riuscirà a rimanere in campo Datome, il cui contributo, nella sfida più recente, è stato minimo.

Anadolu Efes-Olimpia Milano, quote e pronostico

Anche per la sfida di giovedì va ammesso che i favori del pronostico, come si evince dalle quote attuali sull’Eurolega, sono tutti dalla parte dei turchi. Larkin e soci avranno dalla loro anche il tifo indiavolato dei sostenitori di casa, caricati a dovere dal coach Ergin Ataman, uno che non lascia nulla al caso. Milano ha fatto capire di non volere recitare la parte dell’agnello sacrificale e cercherà di nuovo di buttare il cuore al di là dell’ostacolo con le armi che le sono rimaste a disposizione. Martedì è finita 77-65 e anche per giovedì, comunque, ci aspettiamo un punteggio piuttosto basso, inferiore ai 147,5 punti.

EFES-OLIMPIA
TUTTE LE QUOTE

Crediti Immagine: Getty Images

X