Ammutinamento contro il comandante Mourinho?

Ammutinamento contro il comandante Mourinho? “Che tristezza leggere certe bugie”

Il London Evening Standard dà adito a voci secondo le quali lo spogliatoio del Chelsea sarebbe spaccato, con diversi giocatori che avrebbero deciso di voltare le spalle allo Special One. Lui però nega tutto e promette: “La nostra classifica cambierà presto”

José Mourinho nelle polemiche ci ha sempre sguazzato alla grande. Anzi, lui per primo si è spesso divertito a montarle per convogliare poi tutta la tensione da esse scaturita in energia positiva per le proprie squadre.

Con questo inizio di stagione si sta però davvero superando il limite: la classifica da dimenticare, l’affaire Carneiro, le (solite) polemiche con arbitri, stampa e il nemico preferito Wenger, le accuse alla Football Association e ora anche le indiscrezioni secondo cui metà spogliatoio del Chelsea avrebbe deciso di voltare le spalle al proprio allenatore, esasperato dai suoi metodi.

La fonte originaria è quella del London Evening Standard, secondo cui Matic, Oscar, Azpilicueta e Obi Mikel starebbero apertamente remando contro il portoghese, con capitan John Terry indeciso se schierarsi dalla parte degli ammutinati o da quella dei fedelissimi Fabregas, Diego Costa, Lazard e Willian.

Mou insieme ad Oscar, uno dei presunti membri della "frangia ribelle"
Mou insieme ad Oscar, uno dei presunti membri della “frangia ribelle”

Una news che, se confermata, non farebbe altro che gettare benzina sul fuoco su una situazione già di per sé esplosiva.

Per una volta, anziché aizzare la polemica Mourinho ha provato a smorzarne i toni:

“E’ una cosa triste, e non mi interessa. Penso però sia molto triste che ci sia chi, anziché occuparsi della nostra situazione in termini calcistici, si riduca a tirar fuori queste cose. Ho parlato con i miei giocatori, anche loro la  pensano come me e mi hanno confermato di essere tutti dalla stessa parte, la mia. Usciremo presto da questa situazione e sono convinto che a dicembre o gennaio saremo più vicini alla vetta che alla zona retrocessione”.

Certo non il massimo dei proclami per uno che qualche anno fa dichiarava a inizio stagione con quante giornate d’anticipo avrebbe vinto il campionato…

X