L'Inghilterra e la Premier League vogliono Messi

L’Inghilterra e la Premier League vogliono Messi

Secondo Mirror e Sun, Chelsea, Man United e City starebbero lavorando per portare l’argentino oltre Manica

Non è ancora gennaio, tantomeno estate, ma le clamorose voci di mercato sono dietro l’angolo tutti i giorni. E’ di oggi la notizia, che visti i giornali di provenienza potrebbe essere solo una montatura giornalistica, di alcune squadre inglesi interessate per la prossima stagione a buttarsi seriamente su Leo Messi. Secondo Mirror e Sun, tabloid che riferiscono il rumor, Chelsea, Manchester City e United starebbero muovendo i loro passi per il colpo più sensazionale del decennio (insieme al possibile, questo però sembra più veritiero, passaggio di Cristiano Ronaldo al PSG).

Chiaramente non è la prima volta che dall’Inghilterra giungono voci del genere, ma d’altronde chi non vorrebbe avere Messi nella propria squadra e chi, parliamo dei giornalisti stessi, non vorrebbe andarlo a vedere negli stadi del proprio paese. La possibilità però che l’asso del Barcellona, attualmente fermo per infortunio, possa lasciare Barcellona e la Spagna, sembra per noi remota. Il fuoriclasse argentino è legato al Barça da un contratto con una clausola di 250 milioni di euro, cifra che nessuno fino ad oggi si è mai potuto permettere o che non ha mai voluto/potuto investire, anche per scelta del giocatore. Leo è legato profondamente, anche a livello familiare, al club catalano e lasciarlo sarebbe una scelta di vita, un cambio drastico col mondo che l’ha cresciuto e fatto arrivare ai quattro palloni d’oro.

Barcelona v Athletic Club - Copa del Rey Final

Per i miliardari proprietari dei club di Premier però la clausola e la relativa spesa per acquistare e pagare Messi non sembrano più problemi insormontabili e non è detto che il giocatore stesso non voglia provare un’esperienza diversa. Ci sentiamo di andare molto cauti con affari del genere, soprattutto perché Messi, a 28 anni, potrebbe aver già pensato di voler ad ogni costo chiudere la carriera a Barcellona, ma nell’epoca dove niente è certo soprattutto quando si parla di soldi, anche ipotizzare Messi al Chelsea, al City o allo United, potrebbe non essere più solo fantacalcio.

X