Cagliari-Salernitana, Joao Pedro e Keità Balde, Serie A 2021-22

Cagliari-Salernitana: sfida-salvezza da “Goal” tra le due peggiori difese del campionato

Sarà Cagliari-Salernitana l’anticipo del venerdì della 14° giornata di Serie A. A scontrarsi sono le due squadre al momento ultime della classe. Molte statistiche in comune tra queste due formazioni compresi i punti conquistati fino a questo momento, sette per entrambe. A livello di rosa e di qualità tecniche non esiste confronto, ma i sardi sono invischiati in un vortice di cattivi risultati che sta compromettendo le alte ambizioni di inizio campionato. Contro la banda di Colantuono sono quasi obbligati a vincere. Ecco i nostri consigli.

Quote del: 24/11/2021

Fischio d’inizio: venerdì 26 novembre, ore 20.45

Sede: Sardegna Arena, Cagliari (Italia)

CAGLIARI-SALERNITANA
LE MIGLIORI QUOTE

Cagliari-Salernitana, la presentazione

Nessuno, ma proprio nessuno, si sarebbe aspettato una situazione simile del Cagliari dopo 13 giornate. La squadra di Walter Mazzarri, arrivato a metà settembre come sostituto di Leonardo Semplici, è penultima in campionato con appena sette punti in classifica. Questo pessimo score è frutto di una sola vittoria (il 3-1 alla Sampdoria in metà ottobre), quattro pareggi e ben otto sconfitte in totale. Appena 15 i gol fatti (al pari di Spezia, Torino e Udinese e meglio solo di Salernitana e Venezia) e ben 28 i gol subiti (come i campani, meglio solo dello Spezia).

Con un ruolino simile ovvio che non si può sperare in granchè, ma quello che colpisce di più sono questi risultati in relazione all’enorme tasso tecnico di cui il Cagliari dispone. L’abbiamo già ripetuto più volte nel corso dei nostri pronostici, una squadra che può contare su Joao Pedro, Keità Balde, Pavoletti e Nandez non può stare in zona retrocessione. Contro la Salernitana arriva una grande opportunità di guadagnare punti e morale data la netta superiorità tecnica rispetto agli avversari. Certo, le quattro sconfitte nelle ultime cinque preoccupano eccome, ma noi continuiamo a credere nella banda di Mazzarri. Prima o poi si risolleverà, per la retrocessione ci sono squadre molto peggiori.

Chi invece è una grande candidata alla retrocessione diretta senza passare dal via è la Salernitana. Anche i campani hanno recentemente cambiato allenatore, sostituendo lo specialista delle promozioni Fabrizio Castori col sempre buono Stefano Colantuono, allenatore esperto e abituato a prendere squadre in corsa. I punti sono gli stessi dei sardi, appena sette, ma paradossalmente hanno vinto una partita in più rispetto agli avversari (1-0 col Genoa e 2-1 col Venezia). Un pareggio e 10 sconfitte gli altri risultati.

I gol fatti sono appena 10, mentre le reti subite sono 28, proprio come il Cagliari. La Salernitana è anche la squadra con la peggio differenza reti di tutta la Serie A con un orribile -18. Colantuono sta provando a lavorare col materiale che ha, ma la sensazione è che serviranno parecchi rinforzi a gennaio se si vuole sperare nella permanenza in A. Quattro dei sette punti conquistati sono arrivati in casa (compreso l’1-1 contro il Verona). Poco altro da dire su questa sfida, sicuramente il fatto di giocare alla Sardegna Arena aiuterà gli ospiti in una partita che probabilmente finirà con un’altra sconfitta per i campani.

Le probabili formazioni

Squadra praticamente fatta per Walter Mazzarri, che dovrebbe riproporre una squadra molto simile a quella che ha pareggiato a Sassuolo. L’unico vero ballottaggio è tra Zappa e Caceres col primo leggermente favorito. Torna Strootman che dovrebbe prendere il posto di Grassi, anche Bellanova finirà in panca in favore di Deiola. Joao Pedro-Keità Balde coppia offensiva nel 4-4-2 sardo.

Stefano Colantuono sulla carta gioca con un 4-3-3, ma con Ribery in campo il francese dovrebbe agire dietro le punte a supporto di Simy e Bonazzoli. Non ci sarà Couibaly in mezzo al campo, attenzione al ballottaggio Kastanos-Schiavone, col primo favorito. Zortea, Gyomber, Gagliolo e Ranieri i quattro difensori che proveranno ad arginare un Keità in super forma.

Cagliari (4-4-2): Cragno; Zappa, Carboni, Ceppitelli, Lykogiannis; Nandez, Marin, Strootman, Deiola; Keita, Joao Pedro. All. Mazzarri

Salernitana (4-3-3): Belec; Zortea, Gyomber, Gagliolo, Ranieri; L. Coulibaly, Di Tacchio, Kastanos; Bonazzoli, Simy, Ribery. All. Colantuono

Cagliari-Salernitana, quote e pronostico

Individuare la migliore tra le due peggiori della Serie A è compito difficile. Certamente il Cagliari ha più frecce al suo arco, Keità e Joao Pedro sono in buona forma e potrebbero fare davvero male alla retroguardia campana. Tuttavia la difesa è un punto debole per entrambe: 28 reti subite a testa, solo lo Spezia ha fatto peggio in questo campionato (31). Ed è quindi ragionevole pensare che si vedrà almeno una rete da ambo le parti.

I precedenti sorridono ai sardi, che hanno vinto le uniche due sfide dirette in Serie A (doppio 3-1 nel 1999) e anche le ultime due sfide in assoluto, in Serie B nel 2015-16 (3-0 e 2-0).

Consideriamo il pareggio un risultato molto probabile con segno Gol, ma tra le due chi ha più possibilità di portare a casa l’intera posta in palio è senza dubbio il Cagliari, anche perché Mazzarri è già dato a rischio esonero e questa potrebbe essere la classica ultima spiaggia. E le quote sulla Serie A confermano la bontà di puntare sul successo rossoblù abbinato al segno Goal o Over 2,5.

CAGLIARI-SALERNITANA
TUTTE LE QUOTE

Crediti Immagine: Getty Images

X