SPAL-Fiorentina: Iachini punta sulla forma dei suoi per festeggiare la fresca conferma

SPAL-Fiorentina: Iachini punta sulla forma dei suoi per festeggiare la fresca conferma

Tempo di saluti, per questa estenuante e particolarissima Serie A 2019/20. Tempo di saluti anche in SPAL-Fiorentina, con i padroni di casa all’ultima nel massimo campionato almeno per una stagione, vista la già avvenuta retrocessione in B. I Viola puntano a concludere bene un campionato altalenante.

Calcio d’inizio: domenica 2 agosto, ore 18

Stadio: Paolo Mazza, Ferrara

SPAL-Fiorentina tra addii, arrivederci e conferme

Nel pomeriggio – che si prevede torrido più che mai – del 2 agosto, SPAL e Fiorentina si congederanno dal campionato. Per i padroni di casa è un arrivederci ampiamente annunciato. Per i viola ospiti un epilogo positivo per una stagione globalmente abbastanza incolore. Tuttavia ci sono le ragioni di ottimismo da entrambe le parti, un auspicio di pronto ritorno in A per gli estensi e uno step di progresso per il progetto di Commisso, nella società toscana.

Inevitabilmente l’ultima di campionato si colora un po’ anche di mercato, tra alcuni saluti certi e altri possibili. Per esempio quella di domenica sarà certamente l’ultima in biancazzurro di Petagna, già acquistato dal Napoli e lasciato in prestito alla SPAL fino alla (lunga) fine di questa stagione. In viola invece le situazioni incerte sono diverse. Scontato il riferimento a Chiesa, oggetto del desiderio per diverse big italiane e anche estere. Una cessione, quella del figlio di Enrico, che la proprietà viola è riuscita a scongiurare lo scorso anno. Difficilmente accadrà di nuovo. Possibile ultima in viola anche per l’ottimo Milenkovic, tra i migliori difensori della stagione e che si vocifera sia molto vicino al Milan.

Le probabili formazioni

Di Biagio potrebbe dare fiducia a Di Francesco sulla trequarti e a Missiroli – anche lui al passo d’addio – a centrocampo. Iachini festeggia la fresca conferma sulla panchina viola dando ancora fiducia a Terracciano, che così bene si è comportato in assenza del titolare Dragowski. Davanti si conferma la forte concorrenza in attacco tra le 3 punte centrali in organico: fra Cutrone, Vlahovic e Kouamé dovrebbe spuntarla quest’ultimo. Curioso comunque come la Fiorentina abbia patito a lungo l’assenza di attaccanti veri e propri, e adesso abbia invece l’imbarazzo della scelta.

SPAL (3-5-1-1): Letica; Cionek, Vicari, Bonifazi; Strefezza, Missiroli, Valdifiori, Dabo, Fares; Di Francesco; Petagna.

Fiorentina (3-4-3): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Kouamè, Ribery.

Uno sguardo alle quote

Le quote delle scommesse sulla Serie A vedono ovviamente la Viola favorita a 1,48, anche in ossequio alla recente forma. La X paga 4,50, l’1 addirittura 5,75.  Diamo anche noi fiducia ai ragazzi di Iachini e proponiamo il 2 abbinato all’over 2,5 gol, dato a 1,87. La forma recente palesata dai toscani induce all’ottimismo anche in relazione alla capacità di sbloccare presto la partita, nonostante il caldo. Il 2 a fine primo tempo è pagato bene: 1,95. Infine, ci affidiamo all’over 2,5 gol puro, dato a 1,45.

Quote SPAL-Fiorentina

X