La nuova-vecchia vita di Quagliarella: alla Samp per rinascere

La nuova-vecchia vita di Quagliarella: alla Samp per rinascere

Manca poco all’ufficialità del ritorno in blucerchiato. L’addio al Toro era inevitabile

Per Fabio Quagliarella è pronta una nuova-vecchia vita. Nuova perché l’attaccante di Castellammare di Stabia non sarà più un giocatore del Torino, vecchia perché torna alla Sampdoria, dove nel 2006-2007 fece una più che discreta stagione (13 gol in 35 partite di campionato).

Sembrava che il suo destino per quest’anno fosse quello di restare “imprigionato” in granata, dove si era rotto il rapporto coi tifosi e molto probabilmente anche quello con Cairo e la società. Il presidente ci ha messo un po’ prima di dare l’ok al suo trasferimento, ma l’arrivo di Immobile e la promozione di Belotti avevano tolto il posto da titolare al campano facendo presagire a una possibile partenza.

Fabio Quagliarella, alla Samp nella stagione 2006-2007
Fabio Quagliarella, alla Samp nella stagione 2006-2007

Il nome della Sampdoria è quello che per primo è stato accostato all’attaccante, che in cuor suo probabilmente non sognava opzione migliore. Alla Samp ha lasciato dei bellissimi ricordi, la squadra ha bisogno di un attaccante dopo la partenza di Eder e con Montella potrebbe trovare molto spazio ed essere protagonista nella corsa salvezza dei blucerchiati. Quagliarella, che in questa stagione ha segnato solo 5 gol in 16 gare di campionato (dal 10 gennaio non è più stato titolare) ha voglia di riscattarsi e Genova potrebbe essere la piazza giusta per farlo.

Manca ancora l’ufficialità, perché dopo l’accordo tra società (la Samp ha raggiunto i 3 milioni richiesti dal Torino) bisogna ora limare quello col giocatore (che prende poco meno di 1 milioni di euro ma i blucerchiati vorrebbero si riducesse l’ingaggio). Dettagli che dovrebbero andare a posto in giornata e da stasera Fabio Quagliarella potrà essere (nuovamente) un giocatore della Sampdoria, con buona pace di tutti: Sampdoria, Montella, Torino e i suoi tifosi, che non hanno mai mandato già quelle scuse dopo il gol contro il Napoli.

X