Pronostico Juventus-Torino: gara della svolta per Bernardeschi? Le ultimissime sulle formazioni

Pronostico Juventus-Torino: gara della svolta per Bernardeschi? Le ultimissime sulle formazioni

Si avvicina a grandi passi il Derby della Mole numero 201, in programma questo pomeriggio all’Allianz Stadium. Juventus-Torino è un crocevia di ambizioni e momenti molto diversi tra loro. Per qualche giocatore potrebbe anche essere una importante occasione di rilancio. Cerchiamo di capire quale potrebbe essere il pronostico più azzeccato per Juventus-Torino.

QUOTE AGGIORNATE
JUVENTUS-TORINO

Juventus, 4-4-2 e “Berna” dal 1′ per la svolta

Dopo otto formazioni diverse in altrettante partite di Serie A (esclusa Juventus-Napoli per ovvie ragioni), Andrea Pirlo si prepara a varare il nono undici del campionato, che potrebbe ancora una volta essere un inedito. Nell’occasione potrebbe anche venire accantonata la difesa a 3, per un momentaneo ritorno a quella a 4. L’ex numero 21 bianconero, da qualche mese al timone della Vecchia Signora, si trova già costretto a rinunciare a Morata, fermato dal giudice sportivo. Potrebbe esserci aria di riposo anche per Federico Chiesa, dopo la buona prestazione in Champions, condita dal suo primo gol nella manifestazione. Nella formazione titolare potrebbe ritrovare spazio Federico Bernardeschi, dopo le ultime incoraggianti performance. All’ex viola, da tempo entrato in una sorta di crisi-involuzione, potrebbe aver giovato la positiva parentesi con la Nazionale. Un buon derby, per “Berna”, potrebbe significare un rientro a pieno titolo fra i potenziali titolari e, di fatto, sarebbe il segnale di un grande talento sulla via del ritorno a livelli che a Torino non si sono mai visti, se non a sprazzi.

Forse ti interessa anche  —> Juventus-Torino: precedenti, quote e analisi del match <—

Toro, con Verdi KO tocca a Zaza?

Quasi tutto confermato in casa Toro, compresa la difesa a 3 sulla quale ultimamente Giampaolo si è deciso a puntare, dopo un’iniziale insistenza su quella a 4. In questo senso il percorso sembra quasi contrario a quello della Juve di Pirlo. L’unica variazione rispetto alla vigilia riguarda il partner di Belotti. Doveva essere Simone Verdi, ma un problema muscolare patito in allenamento lo costringerà al forfait. Spazio dunque a un altro Simone, Zaza, che in maglia bianconera ha peraltro vissuto i momenti più significativi della carriera. Il gol-scudetto segnato al Napoli nel 2016 ha consegnato a Zaza un posto d’onore nei cuori dei tifosi, anche se oggi si trova sulla sponda granata.

Le ultimissime sulle formazioni

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Bonucci, Danilo; Kulusevski, Artur, Rabiot, Bernardeschi; Dybala, Cristiano Ronaldo.

Torino (3-5-2): Sirigu; Lyanco, Bremer, Rodriguez; Singo, Linetty, Rincon, Meité, Ansaldi; Zaza, Belotti.

Pronostico Juventus-Torino, cosa può accadere

Come già detto e come non potrebbe essere altrimenti, la Juve è superfavorita per il match. Quello che ci interessa oggi è cercare di capire a che tipo di copione tattico potremmo stare per assistere. Dando uno sguardo alle  scommesse sulla Serie A, piace moltissimo la X a fine primo tempo. Nelle otto partite finora giocate, soltanto in 3 occasioni la Juve ha concluso in vantaggio la prima frazione di gioco. In una occasione è andata al riposo addirittura in svantaggio, mentre 4 volte ha terminato il primo tempo in pareggio. Si tratta del 50% delle volte e, anche se si tratta di un campione ovviamente piccolissimo e che statisticamente non dice nulla, se dobbiamo azzardare un pronostico su Juventus-Torino prendiamo volentieri la X all’intervallo, a 2,50.

TUTTE LE QUOTE
JUVENTUS-TORINO

X