Spezia-Frosinone, Italiano vicino al sogno ma Nesta è il re delle rimonte

Spezia-Frosinone, Italiano vicino al sogno ma Nesta è il re delle rimonte

Spezia-Frosinone è la gara di ritorno della finale playoff di Serie B. In palio c’è l’accesso chi vince alla massima categoria, traguardo che vede i liguri in pole position dopo il successo di misura maturato allo “Stirpe” nel match di andata. Ma occhio al Frosinone di Nesta, capace di ribaltare più volte risultati e pronostici in questo finale di stagione.

Quote del: 18/8/2020

Calcio d’inizio: giovedì 20 agosto 2020, ore 21:15

Sede: Stadio Picco, La Spezia

Spezia-Frosinone, due storie diverse e un solo obiettivo

Bisogna tornare indietro quasi di un secolo per trovare l’ultima partecipazione dello Spezia nel massimo campionato italiano di calcio: parliamo della Prima Divisione 1924/1925, gli Aquilotti arrivarono ultimi nel girone A della Lega Nord vinto dal Genoa, che poi sarebbe stato sconfitto nella finale con il Bologna nel famoso “Scudetto delle Pistole”. Un’altra Italia e un altro calcio, lo stesso in cui il Frosinone limitava la propria attività a sporadici impegni a livello locale.

95 anni più tardi Frosinone e Spezia si trovano una di fronte all’altra per determinare chi andrà ad aggiungersi a Benevento e Crotone nel novero delle squadre promosse in Serie A. Per entrambe potremmo parlare di un ritorno, ma se come detto i liguri inseguono questo traguardo da quasi un secolo i ciociari hanno già frequentato la massima serie negli ultimi anni, precisamente nelle stagioni 2016/2017 e 2018/2019.

Forse ti interessa anche —> Spezia-Frosinone: ultimissime e probabili formazioni <—

Il percorso fino a qui

Inserito a inizio stagione nel gruppo delle squadre che avrebbero puntato alla promozione diretta dai bookmaker, il Frosinone ha registrato alti e bassi lungo tutto il torneo con un calo nel finale che rischiava addirittura di costargli un posto nei playoff. Nell’appendice stagionale, però, ecco il doppio miracolo: prima la rimonta da 0-2 a 3-2 con il Cittadella – gol al 120°, in caso di parità sarebbero passati i veneti – e quindi il 2-0 con cui la banda guidata da Nesta ha rimontato la sconfitta 1-0 dell’andata con il Pordenone per prendersi la finale. Nell’andata, quindi, il gol di Gyasi ha deciso l’incontro.

Lo Spezia invece è sempre stato nella parte altissima della classifica: i liguri, dopo anni di programmazione che hanno avuto come conseguenza una costante presenza ai playoff, non hanno mai sentito tanto vicino l’atteso ritorno nel calcio che conta. Chiuso il campionato al 3° posto, con il Crotone 2° scappato proprio nel finale, gli Aquilotti temevano di dover rivivere ancora una volta la delusione di un’eliminazione negli spareggi-promozione, come già avvenuto in passato, dopo la sconfitta per 2-0 contro il Chievo nell’andata delle semifinali. Al ritorno è invece arrivato un 3-1 che vale la prima finale playoff di sempre. Lo 0-1 centrato a Frosinone dimostra peraltro, se ce ne fosse bisogno, l’importanza del piazzamento finale in campionato. Il terzo posto garantisce allo Spezia un vantaggio posizionale, per il quale potrebbe persino perdere 1-0 la gara di ritorno. Infatti, in caso di parità di risultato e differenza reti alla fine dei 180 minuti previsti, si guarda al piazzamento centrato in campionato. L’unica possibilità di vedere supplementari ed eventuali rigori sarebbe stata quella di avere due finaliste che avevano concluso il campionato a pari punti. Ma, come detto, non è questo il caso (Spezia 61 punti, Frosinone 54).

Le probabili formazioni

Italiano potrebbe optare per Antonino Ragusa dal primo minuto al posto di Galabinov, mentre in difesa è vivo il ballottaggio tra Vitale e Ramos a sinistra. Anche Nesta ha qualche dubbio da sciogliere, principalmente sulle corsie esterne di centrocampo del suo abituale 3-5-2: tra Paganini e Zampano a destra, tra Beghetto e Salvi a sinistra. Davanti probabile maglia da titolare per Novakovich a fianco di Ciano, vista la squalifica di Dionisi.

Spezia (4-3-3): Scuffet; Ferrer, Erlic, Terzi, Vitale; Bartolomei, Ricci, Mora; Ragusa, Nzola, Gyasi.

Frosinone (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Krajnc; Paganini, Rohden, Maiello, Haas, Beghetto; Novakovich, Ciano.

Spezia-Frosinone: quote, scommesse, pronostico

Le 1,75 ma in probabile crescita.

Infine optiamo per una scommessa multigol, ovvero “multigol 2-3” a 2,00. La scommessa risulterebbe vincente qualora il totale dei gol messi a segno nell’incontro fosse esattamente di 2 o di 3.

Spezia-Frosinone, tutte le quote

X