Come assumere l'allenatore giusto a stagione in corso?

Come assumere l’allenatore giusto a stagione in corso?

Registrati per ottenere 200€ di benvenuto! Chi vincerà la Serie A? Scommetti QUI!

E’ il momento della stagione in cui i presidenti iniziano a perdere la pazienza, e l’allenatore paga il prezzo di una partenza in stagione non proprio eccezionale.

Massimo Rastelli è stato l’ultimo sacrificato, dopo che il Cagliari ha deciso di avere bisogno di un nuovo allenatore. E’ il primo esonero in Serie A.

Abbiamo curiosato per capire cosa comporta un cambio di allenatore e, cosa più importante, chi sono i candidati ideali per le sedi vacanti.

Quando si verificano i cambi di allenatore?

Abbiamo scoperto che, negli ultimi 10 anni, quasi un terzo di tutti gli esoneri avvengono entro la decima giornata del campionato, con alcune eccezioni. La metà di tutti i cambi si sono, invece, verificati entro il quindicesimo turno, e due terzi a metà stagione.

Identificare il sostituto ideale per una grande squadra

Abbiamo preso in analisi i dati di ogni cambio di allenatore a metà stagione nei cinque principali campionati europei negli ultimi 10 anni, focalizzandoci sui 20 migliori “sostituti”, basati sulla qualità e sulla quantità che essi hanno comportato. Da questi abbiamo ricavato le tre caratteristiche chiave per un buon cambio di metà stagione per una grande squadra, quest’ultima definita come una squadra in competizione per un posto in Europa e come si è comportata l’anno precedente.

Innanzitutto, l’esperienza Europea è importante. Secondo, meno della metà dei 20 migliori sostituiti avevano precedente esperienza in campionato, quindi “conoscerlo” non è necessario. Terzo, la percentuale di allenatori “promossi” da un altro ruolo in società (come, ad esempio, Stramaccioni all’Inter), è spesso indice di successo.

Applicando questi criteri ad una lista di potenziali candidati, abbiamo ottenuto una lista di cinque nomi per ogni presidente in cerca di un allenatore. Tuchel e Jardim del Monaco, l’ex allenatore del Barcellona Luis Enrique, il tecnico bianconero Massimiliano Allegri e Carlo Ancelotti, recentemente esonerato dal Bayern Monaco.

E per chi lotta per la salvezza?

Per i club maggiormente interessati ad evitare la retrocessione, le caratteristiche sono molto diverse. Nei 20 migliori sostituti per club che lottano contro un crollo in seconda divisione, è fondamentale trovare qualcuno, un allenatore con almeno altri sei esperienze precedenti in campionato.

I trofei, per il curriculum, sono solo accessori, non avendo, molti di loro, vinto un campionato, né allenando un club in Europa. In più, la conoscenza del campionato può fare la differenza, con tre quarti degli allenatori provenienti già dal campionato di riferimento.

Questi criteri suggeriscono Sam Allardyce o Alan Paredew, così come il ct del Galles Chris Coleman, alla ricerca di qualche altra esperienza. Un club leggermente più ambizioso potrebbe puntare su Claudio Ranieri in caso di addio al Nantes, o convincere Walter Mazzarri a rientrare in gioco dopo il fallimento al Nantes.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora.

X