Juventus-Lione, i bianconeri si affidano a Dybala e CR7 per strappare il pass per Lisbona

Juventus-Lione, i bianconeri si affidano a Dybala e CR7 per strappare il pass per Lisbona

Juventus-Lione è molto più di una partita valida per il ritorno degli ottavi dell’anomala edizione 2019/2020 della Champions League: si potrebbe trattare infatti di un vero e proprio esame per i bianconeri e per il “progetto Sarri”, che potrebbe anche saltare in caso di clamorosa eliminazione. Per strappare il pass per le Final Eight di Lisbona la Vecchia Signora si affida a Dybala e Cristiano Ronaldo, ma la missione potrebbe essere tutt’altro che agevole.

Quote del: 02/08/2020

Calcio d’inizio: venerdì 7 agosto 2020, ore 21:00

Sede: Allianz Stadium, Torino

Juventus-Lione, la presentazione

Archiviata una Serie A vinta per la 9ª volta consecutiva, la Juventus si può finalmente concentrare su quella Champions League che rappresenta il principale obiettivo stagionale e che ormai da qualche settimana è comunque al centro dei pensieri di tutti. Le 3 sconfitte rimediate nelle ultime 4 giornate di campionato sono spiegabili anche così, anche se bisogna dire che un campanello d’allarme dalle parti di Vinovo è sicuramente suonato in queste ultime ore.

Se lo Scudetto è arrivato meritatamente ma anche grazie ai passi falsi della concorrenza nei momenti decisivi, c’è infatti la consapevolezza che in Champions League non sono permessi blackout di sorta e che il Lione, pur tornato a giocare lo scorso venerdì dopo quasi 5 mesi di stop e con una rosa sicuramente inferiore, ha mezzi e uomini per mettere in dubbio l’accesso alla Final Eight di Lisbona, passaggio che la dirigenza si è affrettata di ricordare a Sarri è considerato “fondamentale”.

Si parte dall’1-0 dell’andata in Francia, un risultato che sorprese tutti e che fece emergere quei limiti di manovra che la Juventus si è poi portata dietro fino a oggi senza riuscire mai completamente a risolverli. I bianconeri vincono perché sono forti e hanno individualità di spicco, capaci di cambiare la partita in un istante, ma l’atteso “bel gioco” che Sarri avrebbe dovuto portare per adesso non si è visto.

Non è fondamentale trovarlo venerdì, ma certo serviranno carattere, esperienza e freschezza atletica: i primi due ingredienti certo non mancano a CR7 e compagni, il terzo – complice agosto e un finale di campionato giocato a ritmi infernali – potrebbe invece rappresentare un’incognita importante per una squadra che si gioca tutto in 90 minuti.

Juventus-Lione, i precedenti

Con la gara dell’andata, i precedenti tra Juventus e Lione in gare ufficiali salgono a 5.  Ecco la sintesi in cifre:

Partite giocate: 5

Vittorie Juve: 3

Pareggi: 1

Vittorie Lione: 1

Gol Juve: 5

Gol Lione: 3

Il primo confronto nella storia tra i due club risale invece al lontano 24 aprile 1904: al Velodromo Umberto I la Juventus stende il Lione 10-1 in una sfida valida per la Coppa Municipio di Torino. Nel conto delle amichevoli vanno inserite anche le 3 datate 1960, 1965 e 2010 con due vittorie bianconere e un pareggio.

Juventus-Lione, le probabili formazioni

Il Lione è sceso in campo venerdì 31 luglio, in occasione della finale di Coppa di Lega persa ai calci di rigore con il PSG, a distanza di quasi 5 mesi dall’ultimo impegno in campionato: lo scorso 8 marzo, infatti, l’OL cadeva contro il Lille e si ritrovava al 7° posto in classifica, che è quello con cui ha chiuso la stagione dopo la chiusura anticipata della Ligue 1 in seguito all’emergenza sanitaria. In questo lungo periodo di tempo i francesi hanno potuto recuperare i lungodegenti Jeff-René Adelaide e Memphis Depay: il primo non è ancora al 100% e dovrebbe partire dalla panchina, il secondo sarà invece in campo come pericolo numero uno per Bonucci e compagni.

La Juventus ritroverà Cristiano Ronaldo, a riposo contro la Roma, e potrebbe avere buone notizie anche per quanto riguarda Dybala e Douglas Costa: l’argentino dovrebbe operare al centro dell’attacco, il brasiliano invece potrebbe precauzionalmente partire comunque dalla panchina per essere utilizzato come arma in corso d’opera lasciando la maglia da titolare a un Bernardeschi finalmente in crescita. Per il resto in campo la formazione-tipo, con Cuadrado terzino destro e Rabiot terzo di centrocampo.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Rabiot, Pjanic, Bentancur; Bernardeschi, Dybala, Cristiano Ronaldo

Lione (3-4-1-2): Lopes; Marcelo, Denayer, Andersen; Dubois, Guimaraes, Tousart, Rafael; Aouar; Depay, Dembele

Uno sguardo alle quote della partita e del passaggio turno

Per il match di ritorno le quote sulla Champions League indicano la Juventus come chiaramente favorita: il segno 1 si attesta infatti appena a 1,44, con X a 4,33 e 2 a 7,00. I fattori da tenere in considerazione per questa gara sono numerosi: la stanchezza della Juventus, l’eventuale mancanza di forma di un Lione che ha giocato una gara in 5 mesi, il differente spessore tecnico dei giocatori in campo e l’assenza di pubblico negli spalti dell’Allianz Stadium.

Al netto di tutto, riteniamo anche noi la Juventus un passo avanti rispetto ai francesi: per alzare la quota consigliamo una vittoria bianconera “a zero” a 2,30 oppure un Parziale/Finale 1/1 a 2,15 immaginando una prova di forza e autorevolezza da parte di CR7 e compagni. Attenzione però a dare il passaggio del turno per scontato: chi non crede sia così può valutare “il Lione passa il turno” – con qualsiasi risultato – a 1,95.

Juventus-Lione, tutte le quote

X