Roma-Zorya Conference League 2021-2022

Roma-Zorya: giallorossi a caccia del record e della vittoria

Roma-Zorya è quasi decisiva per i giallorossi, che in caso di vittoria passerebbero il turno per poi andarsi a giocare il primo posto con il Bodø/Glimt. I capitolini affrontano per la 13esima volta una squadra ucraina: sette successi e sei sconfitte, mai un pareggio. Si prospetta all’Olimpico un match ricco di gol, con i padroni di casa desiderosi di conquistare i tre punti e di mantenere viva la striscia di risultati utili interni.

Quote del: 24/11/2021

Fischio d’inizio: Giovedì 25/11/2021, ore 21.00

Sede: Stadio Olimpico (Roma)

Roma-Zorya, la presentazione

La Roma è chiamata al riscatto in Conference dopo le due partite col Bodø/Glimt (6-1 e 2-2), in caso di vittoria si qualificherebbe almeno come seconda. Contro i club ucraini, i giallorossi hanno precedenti favorevoli, avendo vinto tutte le ultime quattro gare in competizioni europee, in cui è incluso un 3-0 nell’unico faccia a faccia in assoluto con lo Zorya Luhansk, nella seconda giornata di questo torneo. Non solo, c’è un dato curioso che colpisce: le squadre ucraine sono le avversarie che la Roma ha affrontato più volte in Europa (13) senza mai pareggiare: sette successi e sei sconfitte finora. Gli ospiti hanno iniziato questa Conference League con due KO, seguite da due successi (entrambi senza subire gol): non hanno mai vinto più gare di fila in competizioni continentali.

Zorya Luhansk in ripresa, l’Olimpico però è una fortezza per i ragazzi di Mourinho. La Roma è imbattuta da 15 gare casalinghe nei tornei europei e può stabilire la sua miglior serie di partite consecutive interne senza sconfitte (al momento ha eguagliato la striscia di 15 tra il 1991 e il 1998). E i gol non mancano di certo. Quella che stanno vivendo i giallorossi è la seconda serie più lunga in assoluto per una squadra italiana di gare di fila a segno nella storia delle competizioni UEFA: 18, meno solo delle 21 della Juventus, tra il 1996 e il 1997. A proposito di reti, i match dei capitolini sono quelli che hanno visto più gol in questa Conference League: 20 (una media di cinque a incontro), 11 segnati – secondo miglior attacco dopo il Maccabi Tel Aviv (13) – e nove subiti.

Le probabili formazioni

Mourinho dovrà fare a meno di Pellegrini mentre toccherà a uno tra Zaniolo e Abraham collocasi in attacco dal primo minuto. In difesa si rivede Smalling. Gli avversari invece dovrebbero adottare il classico 4-3-3 di partenza.

Roma (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Darboe, Veretout, El Shaarawy; Mkhitaryan; Zaniolo, Abraham. All.Mourinho.

Zorya (4-3-3): Matsapura, Fovorov, Imerekov, Cvek, Khomchenovskyy; Buletsa, Nazaryna, Kochergin; Kabaiev, Gromov, Sayyadmanesh. All. Skrypnyk.

Roma-Zorya, quote e pronostico

Per il match dell’Olimpico, le quote scommesse sulla Conference League sono palesemente tutte per i padroni di casa. La vittoria dei giallorossi è data a 1.17, quella dello Zorya Luhansk a 14. L’X a 7.50. Consigliamo di puntare sul trionfo dei capitolini. I ragazzi di Mourinho devono riscattare le ultime due partite e non possono sbagliare se vogliono qualificarsi. Inoltre, la gara d’andata e i risultati tra le mura amiche sono dati inequivocabili sulla superiorità della Roma. Si può scommettere anche sull’Over 3.5 a 2.15, considerando la media di cinque reti nelle partite dei giallorossi.

X