Milan-Bodo/Glimt: rossoneri al secondo ostacolo sulla strada per l’Europa League

Milan-Bodo/Glimt: rossoneri al secondo ostacolo sulla strada per l’Europa League

Milan-Bodo/Glimt è il secondo impegno dei rossoneri in campo europeo, e più precisamente nei preliminari di Europa League. Dopo il successo per 2-0 sul campo dello Shamrock Rovers, il Diavolo affronta una squadra norvegese che come gli irlandesi è molto più avanti in termini di condizione atletica, avendo già disputato 14 partite di campionato e due turni preliminari in Europa. La vincente della sfida di San Siro si giocherà l’accesso ai gironi di Europa League contro una tra Besiktas e Rio Ave.

Quote del: 23/9/2020

Calcio d’inizio: giovedì 24 settembre, ore 20.30

Stadio: Meazza di San Siro, Milano

Con un Ibra così, niente è precluso

Quando diceva che stava soltanto riscaldandosi, Zlatan Ibrahaimovic faceva sul serio. Arrivato lo scorso gennaio quasi più per fare da chioccia ad una squadra molto giovane, che con l’idea di macinare gol a raffica come ci aveva abituato prima di volare in Francia, Ibra ha messo a segno 10 gol in 12 presenze e quest’anno è partito ancora più forte. Nelle prime due uscite ufficiali, lo svedese ha segnato 3 volte: una in Europa League contro lo Shamrock e due nell’esordio vincente in campionato contro il Bologna.

Pioli difficilmente farà turnover giovedì, ad eccezione dello squalificato Rebic che sarà nuovamente rimpiazzato da Salemaekers, entrato molto bene nel secondo tempo della partita contro i felsinei al posto di uno spento Castillejo. Proprio lo spagnolo potrebbe vedersi sfilare la maglia titolare da Brahim Diaz, che come il belga ha fatto vedere lampi delle sue qualità quando è stato chiamato in causa lunedì sera. In quel caso, Salemakers tornerebbe a destra, mentre lo spagnolo agirebbe a sinistra. Per il resto, confermato l’11 che ha battuto la squadra di Mihajlovic.

Il Bodo/Glimt non è un avversario da sottovalutare. In campionato è primo con 50 punti in 18 partite, di cui 16 vinte e 2 pareggiate. Ha il miglior attacco (65 reti) e la miglior difesa (solo 20 gol subiti) e ben 16 punti di vantaggio sulla seconda (il Molde) a poco più di metà campionato. Anche in Europa si è fatto sentire, sbarazzandosi di Spyris Kaunas e Zalgiris Kaunas rispettivamente per 3-1 e 6-1.

Il tecnico dei norvegesi, Kjetil Knutsen, non ha un passato da calciatore illustre: arrivato al Bodo/Glimt da assistente di Aasmund Bjorkan, Knutsen è stato promosso a primo allenatore nel 2018, quando Bjorkan è passato al ruolo di direttore sportivo. Nel 2019 il secondo posto in campionato, un exploit che ha permesso a Knutsen di vincere il premio di allenatore dell’anno in Norvegia.

Milan-Bodo/Glimt: probabili formazioni

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Gabbia, Kjaer, Theo Hernandez; Kessié, Bennacer; Diaz, Calhanoglu, Salemaekers; Ibrahimovic

Bodo/Glimt (4-3-3): Haikin; Konradsen, Lode, Hoibrate, Bjorkan; Fet, Saltnes, Berg; Zinckernagel, Boniface, Hauge

Milan-Bodo/Glimt: quote, scommesse, pronostico

Pur non raggiungendo i livelli della partita con lo Shamrock Rovers, anche le quote sull’Europa League della partita tra Milan e Bodo/Glimt pendono decisamente a favore dei padroni di casa:

  • 1 a 1,25
  • X a 6
  • 2 a 7,75

 

I rossoneri hanno dimostrato di avere già una buona gamba, ma nella parte finale della partita contro il Bologna, nonostante i 5 cambi, sono calati vistosamente. In più, tre giorni dopo il Diavolo è atteso dalla trasferta di campionato a Crotone, perciò Pioli potrebbe cercare di dosare un po’ le energie. Insomma, non ci scandalizzerebbe se la combo 1+Under 3,5 a 2,95 si concretizzasse. Non male anche l’handicap 0:2 a 2,5 sulla vittoria dei rossoneri, mentre volendo qualcosa di più soft, c’è il parziale/finale 1/1 a 1,78.

Quote Milan-Bodo/Glimt

X