Gent-Roma, esame di maturità per i giallorossi dall'esito tutt'altro che scontato

Gent-Roma, esame di maturità per i giallorossi dall’esito tutt’altro che scontato

Gent-Roma rappresenta un vero e proprio test per i giallorossi di Paulo Fonseca, che dopo avere alternato alti e bassi soprattutto tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 inseguono una qualificazione agli ottavi di Europa League che regalerebbe loro una ritrovata consapevolezza dei propri mezzi.

Quote del: 26/02/2020

Calcio d’inizio: giovedì 27 febbraio 2020, ore 18:55

Stadio: Ghelamco Arena, Gand

In Belgio la Lupa vuole capire cosa farà da grande

Il rotondo 4-0 con cui si è sbarazzata nell’ultima giornata di campionato di un Lecce che arrivava nella Capitale con propositi battaglieri ha rianimato la Roma di Paulo Fonseca, che dopo aver stupito tutti con un bellissimo inizio di stagione aveva sbandato pericolosamente con l’arrivo del 2020. Infortuni, cali di concentrazione e le inevitabili distrazioni dovute al chiacchierato cambio di proprietà hanno frenato il corso della Lupa, che si è ripresa giusto in tempo per un finale di stagione che può avere ancora molto da dare.

Non soltanto in campionato, dove i giallorossi sono sempre in corsa per agguantare l’ultimo posto disponibile per la prossima Champions League, ma anche in un’Europa League che nessuno alla Roma intende sottovalutare. Vittoriosa nell’andata dei 16esimi di finale contro il Gent grazie a un gol del rinforzo invernale Carles Perez, la banda di Fonseca deve però guadagnarsi l’accesso agli ottavi in Belgio in una gara dall’esito tutt’altro che scontato.

Gent-Roma, tutto è possibile

Secondo nella Pro League belga, distante 9 punti dal Club Brugge capolista, il Gent è imbattuto in campionato da oltre due mesi e anche se nei tre precedenti con i giallorossi ha sempre perso (memorabile l’1-7 del 2009/2010, peggior sconfitta europea del club nella storia) ritiene a ragione di potersela giocare: mister Jess Thorup non ha recuperato Yaremchuk ma avrà a disposizione l’esperto Depoitre, l’1-0 dell’andata non è un risultato così penalizzante e soprattutto già a Roma i belgi hanno dimostrato di potersela giocare.

Per la Roma si tratta dunque di un vero e proprio esame di maturità: la squadra vista a tratti in questa stagione, al suo meglio, non può ovviamente temere una realtà modesta come quella rappresentata dal Gent, che se tuttavia si dovesse trovare di fronte la Lupa in una delle sue purtroppo frequenti giornate negative potrebbe davvero fare male.

Le probabili formazioni

Gent (4-3-1-2): Kaminski, Castro Montes, Plastun, Ngadeu, Mohammadi; Odjidja-Ofoe, Owusu, Marreh; Niangbo; Depoitre, Bezus.

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Santon, Mancini, Smalling, Kolarov; Cristante, Veretout; Carles Perez, Mkhitaryan, Kluivert; Dzeko.

Gent-Roma, parliamo di quote

Secondo le 3.10.

X