Le partenze record nella storia della Serie A e dei principali campionati esteri

Le partenze record nella storia della Serie A e dei principali campionati esteri

Nel calcio chi ben comincia non è a metà dell’opera, ma di certo si mette sulla buona strada per vincere qualcosa di importante. Allo stesso modo, anche una cattiva partenza può essere avvisaglia quasi infallibile di una stagione disgraziata.

Le migliori – e le peggiori – partenze nella storia dei campionati

Archiviata la parentesi Champions, l’attenzione torna sulla Serie A che domenica vivrà un Inter-Juventus dalla enorme importanza. Antonio Conte ci arriva con la miglior partenza nella sua storia di allenatore, mentre la sua Inter ha la possibilità di eguagliare il primato di squadra. Prima di addentrarci nell’attualità, abbiamo però curiosato nella storia dei 5 principali campionati (Serie A, Premier League, Liga, Bundesliga e Ligue 1) a caccia delle partenze record, ovvero dei migliori – e peggiori – avvii della storia.

Partenze record: Inter vicina alla storia, ma la Roma è lontana…

Vincendo domenica sera contro la Juventus, l’Inter eguaglierebbe il record di squadra per il migliore avvio di campionato di sempre. Al momento il primato spetta ai nerazzurri del 1966-67, capaci di vincere le prime 7 giornate. A dire il vero ciò non rappresenta un precedente di grande auspicio, per i colori nerazzurri. In quel caso l’Inter di Helenio Herrera venne beffata all’ultima giornata proprio dalla Juventus, allenata dall’Herrera meno famoso (Heriberto) e globalmente meno forte dei rivali, ma che si dimostrò più continua. La storia di questo campionato è invece ancora tutta da scrivere. Ciò che sappiamo per certo, tuttavia, è che il record assoluto è ben lontano.

La migliore partenza nella storia della Serie A è quella della Roma 2013/14, allenata da Rudi Garcia. I giallorossi vinsero le prime 10 partite, ma anche loro alla fine dovettero arrendersi sempre alla Juventus. L’ultima Juve di Conte, giusto per tornare a nomi di attualità.

La peggior partenza nella storia del campionato italiano è ancora più recente e riguarda altri giallorossi: quelli del Benevento. La finora unica stagione in Serie A della società sannita fu segnata da un avvio shock con 14 sconfitte in fila. Il campionato si concluse con una delle retrocessioni più scontate di sempre.

Ma negli altri campionati?

Molto interessante è confrontare le partenze record del nostro campionato con quanto accade nei principali tornei esteri. I rilevamenti della Premier League sono relativamente recenti, essendo questa formula iniziata solo nel 1992/93.  Ad ogni modo il record spetta al Chelsea 2005/06. A casa Blues si era in piena era “Special One”, con Josè Mourinho che era giunto l’anno prima forte di una Champions vinta a sorpresa con il Porto. Il tecnico portoghese aveva portato al successo in campionato il Chelsea al primo tentativo, ripetendosi nella stagione seguente, quella del record di 9 partite vinte in fila a inizio campionato.

La Liga è l’unico campionato con una anzianità statistica analoga a quella della Serie A. Non è un caso che il record per la migliore partenza spetti al Real Madrid, e non a uno qualunque ma alla leggendaria era di Miguel Muñoz. Era il 1968/69 e, con la vittoria delle prime 9 giornate, i Blancos posero le basi per il nono titolo negli ultimi 10 anni. Un dominio intervallato solo da un successo dei cugini dell’Atletico, per un ciclo che comunque si sarebbe concluso proprio nell’anno di questo record.

La Bundesliga non poteva che essere nel segno del Bayern Monaco. Le 10 vittorie iniziali di fila messe a segno nel 2015/16 portano la firma di Pep Guardiola, al tempo tecnico dei bavaresi che portò in quella occasione il suo terzo Meisterschale consecutivo. Molto recente anche il record del campionato francese, fatto segnare ovviamente dallo strapotere del PSG targato Al-Khelaifi. Nella fattispecie si parla della Ligue 1 2017/18, in cui la corazzata parigina vinse addirittura le prime 14 partite del calendario, avviandosi verso un titolo ampiamente annunciato.

Partire male somiglia a una condanna

Parlavamo prima del Benevento e del suo record negativo, ma anche guardando ai record degli altri campionati si evince una verità sostanziale: una partenza pessima non è garanzia di retrocessione, ma ci va vicinissimo. Dal Portsmouth al Fortuna Dusseldorf, al Grenoble al Real Zaragoza, tutte le squadre che detengono il record della peggiore partenza nei rispettivi campionati hanno concluso la stagione con una retrocessione.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora

X